Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

Ho la cervicale! E se fosse un'ernia?

Circa il 18% della popolazione soffre di dolori cervicali saltuari, episodici o addirittura costanti.

A volte però il dolore può diventare persistente, manifestarsi come acuto, molto simile ad una stilettata o flash doloroso che si protrae da una scapola all’altra. In alcuni casi, quando il dolore cervicale è cronico e non passa né con i classici accorgimenti né con i farmaci antidolorifici, si può invece ipotizzare la presenza di un’ernia del disco cervicale.

“L’ernia cervicale discale è una patologia abbastanza diffusa ed è dovuta alla degenerazione ed alla protrusione dei dischi vertebrali che si trovano nella zona del collo. I dischi intervertebrali fungono come dei “cuscinetti” tra le vertebre al fine di ridurre gli attriti ossei, garantire tutti i movimenti del collo ed attutire i traumi. Può accadere che, per effetto naturale e genetico familiare, per posture sbagliate, per traumi acuti o cronici continuati nel tempo (come le sollecitazioni che subiscono gli autisti o i barcaioli), i dischi cervicali subiscano una degenerazione che causa la fuoriuscita di parte di essi (il nucleo polposo) dalla propria sede e vada a comprimere le strutture midollari e nervose presenti all’interno della colonna”, spiega il dottor Carlo Antonio Todaro, Responsabile del Centro di Chirurgia Mininvasiva della Colonna di Humanitas Mater Domini.


Dimmi i tuoi sintomi!

I sintomi tipici dell’ernia discale cervicale sono molto simili a quelli della classica “cervicale”, nonché delle contratture del collo e per questo molto spesso vengono sottovalutati dal paziente. Un errore da evitare, perché si tratta di una patologia che può evolversi nel tempo, peggiorando. Può capitare che, insieme al dolore sordo, il paziente avverta un formicolio che scende lungo il braccio, coinvolga le dita della mano e addirittura possa interessare anche parte del viso o della nuca. Altri sintomi sono la sensazione di nausea, la cefalea, le vertigini e la sensazione di debolezza alle dita della mano ed anche alle gambe.

Come curare l'ernia discale?

L’ernia cervicale può essere trattata con terapie fisioterapiche (massaggi decontratturanti, applicazioni di tipo elettrico o magnetico al collo, ecc.) o tecniche mininvasive quali l’ozonoterapia e l’intervento chirurgico.

 

L’ozonoterapia: un aiuto dall’ossigeno

L’ozonoterapia rappresenta un valido trattamento al problema dell’ernia discale cervicale.

È molto simile ad un un’iniezione intramuscolare: viene iniettata una miscela d’Ossigeno – Ozono medicale (in concentrazione e quantità ben determinata) nel disco intervertebrale. Si verifica in questo modo un’azione diretta di tipo litico (scioglimento) all'interno del disco intervertebrale. Ne consegue che la tensione discale ed il dolore sono alleviati, grazie al potere antinfiammatorio dell’ozono. La terapia può essere però eseguita solo in casi selezionati, ossia quando il disco è ancora contenuto e l’unico sintomo è il dolore.

 

Quali sono i vantaggi dell’Ozonoterapia?

  • È innocua: si tratta di Ossigeno e quindi si evita il problema di essere allergici
  • Assenza di controindicazioni
  • Altissima percentuale delle guarigioni: oltre il 90% dei casi
  • Nessuna necessità di riposo. Anzi, il movimento agevola la guarigione
  • Nessuna necessità di presidi ortopedici (collari, busti, corsetti o altro).
  • Recidive veramente basse: la percentuale è di un quarto rispetto all’incidenza del Conflitto Disco Radicolare (CDR) nella popolazione

 Vuoi saperne di più? Visita il Centro di Chirurgia Mininvasiva della Colonna di Humanitas Mater Domini.

 

 

 

L'OSPEDALE

Ospedale Humanitas Mater DominiOspedale polispecialistico. Aree dedicate alla cura di malattie cardiovascolari, ortopediche, oncologiche. Centro diagnostico.

INIZIATIVE ED EVENTI

Iniziative ed Eventi Mater DominiConsulta le iniziative e gli eventi di educazione sanitaria organizzati dall'Ospedale.

NEWS

News Humanitas Mater DominiScopri le ultime novità e i consigli per vivere meglio dei nostri specialisti.

Leggi tutte le news.