Con il termine disfonia ci si riferisce in senso ampio a tutti i cambiamenti, qualitativi o quantitativi, a carico della voce.

La disfonia può essere temporanea o cronica ed avere origine strutturale o funzionale. Tra le ragioni organiche rammentiamo le infiammazioni a carico della laringe, le malformazioni congenite, la presenza di formazioni tumorali o di modifiche a carico di uno o più organi collegati alla funzione fonatoria (corde vocali, naso, bocca, lingua, faringe, laringe, trachea) e traumi. Tra le ragioni funzionali includiamo l’utilizzo eccessivo della voce e la disfonia idiopatica (senza causa apparente).

La disfonia può essere abbinata ad una sensazione dolorosa o ad un disturbo mentre si parla.

Quali patologie si possono collegare alla disfonia?

Le malattie che possono essere collegate alla disfonia sono le seguenti:

Botulismo

Cisti

Gozzo

Laringite

Noduli

Polipi

Sclerosi multipla

Tetano

Tumori della laringe

Tumori di altri organi collegati alla funzione fonatoria

Traumi

Si rammenta che l’elenco non è completo ed è sempre meglio domandare consiglio al proprio dottore, principalmente se il problema continua per più giorni.

Quali sono le soluzioni per la disfonia?

In presenza di disfonia è fondamentale, per poter risolvere la condizione, rivelare la causa che è alla radice. Di solito si può affermare che, per facilitare un recupero più veloce dalla disfonia, un supporto può venire dall’eliminazione di comportamenti poco virtuosi come l’abitudine di fumare e di consumare alcolici. Sono, invece, consigliate una buona idratazione ed il riposo dell’apparato fonatorio per almeno due o tre giorni (senza parlare né sussurrare).

La cura della disfonia cambia in base alla malattia che ne è alla base. Sono tre gli approcci che possono venire usati (solamente previo parere e sotto controllo medico):

  • farmacologico, mirato alla somministrazione di farmaci (antinfiammatori, antibiotici, antiacido, ecc.) in base alla causa provocante
  • logopedico, per imparare ad usare meglio la voce ed evitarne l’abuso
  • chirurgico, per eliminare le eventuali formazioni (tumori, polipi, noduli, cisti) responsabili della disfonia

Con la disfonia quando andare dal proprio dottore?

In presenza di trauma ed in caso di una delle malattie collegate (consultare lista malattie collegate).

 

Questo testo è stato redatto dagli specialisti di Humanitas Mater Domini.

Nessuna parte di esso può essere in alcun modo riprodotta per terze parti o da queste utilizzata.

Data di pubblicazione: 21/07/2017