Mastoplastica additiva

Che cos’è la mastoplastica additiva?

La mastoplastica additiva è l’intervento che consente di migliorare le dimensioni e l’aspetto del seno mediante un aumento di volume delle mammelle, con un risultato naturale alla vista ed al tatto. Lo scopo di questa procedura chirurgica è dare alla paziente un seno che sia in armonia con la propria struttura fisica rispettando le proporzioni del corpo, senza creare alterazioni nell’armonia del corpo.

Quali sono le indicazioni all’intervento di mastoplastica additiva?

La mastoplastica additiva è consigliata in caso di:

  • seno piccolo
  • riduzione del volume o tonicità dopo perdite di peso
  • riduzione del volume o tonicità dopo gravidanze o allattamenti
  • asimmetria di volume delle due mammelle

Come si esegue l’intervento di mastoplastica additiva?

L’intervento di mastoplatica additiva consiste nella collocazione di protesi mammarie contenenti gel di silicone al di sotto della ghiandola mammaria o del muscolo grande pettorale, dove il chirurgo crea una tasca adatta ad accogliere la protesi mammaria scelta. L’incisione è piccola e si esegue intorno all’areola mammaria, nel solco sottomammario o, più raramente, a livello del cavo ascellare. L’uso di drenaggi è valutazione del chirurgo plastico perché, seppur fastidioso nell’immediato, consente di prevenire e scongiurare diverse complicanze post operatorie.

L’intervento si esegue in anestesia generale e con le moderne tecniche di chirurgia plastica, l’intervento di mastoplastica additiva ha una durata di circa 60-90 minuti circa.