Che cos’è la chirurgia del tunnel carpale?

Per i pazienti affetti da sindrome del tunnel carpale, quando i sintomi sono molto forti o non migliorano con altri metodi, la chirurgia può essere d’aiuto per creare più spazio al nervo all’interno del tunnel.

Come si esegue l’intervento?

Il trattamento risolutivo è l’intervento chirurgico di decompressione del nervo, che generalmente viene eseguito con tecnica endoscopica in anestesia locale ed in regime ambulatoriale.
L’intervento, che dura circa 5 minuti, comporta una piccola incisione cutanea al polso che viene chiusa con due piccoli cerotti ed una medicazione da mantenere per circa 10 giorni. La mobilizzazione della mano è immediata.

La fisioterapia, attraverso semplici esercizi da eseguire autonomamente durante la giornata, rappresenta parte integrante del trattamento e consente di utilizzare da subito la mano per le normali attività quotidiane e di riprendere l’attività lavorativa in poche settimane.