I muscoli sono dei tessuti composti da fibre specifiche, noti come fibre muscolari, dotate di capacità contrattile. Le fibre muscolari sono formate da cellule particolari, dette miociti, che al loro interno contengono due tipi di filamenti: l’actina, una categoria di filamenti sottili, è un primo tipo di filamento. La miosica è un secondo tipo di filamento che appare frequentemente.  La contrazione muscolare caratteristica dell’attività dei muscoli è causata dall’interazione di questi due tipi di filamenti.

Che cosa sono i muscoli?

All’interno del corpo umano esistono due ampie categorie di muscoli: la muscolatura volontaria e la muscolatura involontaria.

La muscolatura volontaria, detta anche “rossa” o striata, è controllata dalla volontà umana. La muscolatura involontaria, nota anche come muscolatura “bianca” o liscia si contrae in modo autonomo e non dipendente dalla volontà umana. Una terza categoria è data dal muscolo miocardico. Si tratta del muscolo cardiaco, contraddistinto da caratteristiche del tutto uniche. Anche se possiede tratti strutturali simili a quelli dei muscoli volontari funziona infatti come un muscolo involontario, quindi autonomamente e indipendentemente dalla volontà dell’uomo.

Quali sono i muscoli involontari?

Da un punto di vista istologico i muscoli involontari si differenziano dai muscoli volontari perché le loro fibre non mostrano le tipiche striature e risultano, quindi, contraddistinti da una struttura quasi completamente uniforme – da cui la definizione di muscolatura “liscia”. Tutti i muscoli che formano l’interno delle pareti dell’apparato digerente, dei vasi sanguigni, dell’utero e della vescica sono muscoli involontari. A differenza dei muscoli striati, questi muscoli si contraggono e si rilassano più lentamente.

Quali sono i muscoli volontari?

I muscoli volontari sono i muscoli mimici, compresi in corrispondenza del collo e della testa, e inoltre i muscoli scheletrici, che sono inseriti sulle ossa e sono responsabili del movimento, oltre che i muscoli degli organi di senso, quali l’occhio, l’orecchio, la lingua, la faringe ecc. I muscoli mimici sono muscoli superficiali. I muscoli scheletrici sono muscoli profondi.

A cosa servono i muscoli?

I muscoli involontari hanno la funzione di indurre, attraverso la contrazione, mutamenti nella forma o nel diametro interno degli organi nei quali sono racchiusi. Questa funzione è necessaria per consentire il passaggio o l’estromissione di eventuale contenuto.

Sia che si tratti di mimica facciale, del movimento di un piede, della lingua o di un braccio, il compito dei muscoli volontari è sempre lo stesso: permettere all’uomo di compiere movimenti muscolari controllati dalla volontà.