L’alterazione del ciclo mestruale è un’irregolarità delle mestruazioni che compaiono senza una cadenza regolare, ma si manifestano con perdite improvvise e importanti.L’alterazione del ciclo mestruale può presentarsi sotto forma di:

  • irregolarità del ritmo, ossia ritardo del ciclo (oligomenorrea), anticipo delle mestruazioni (polimenorrea), totale assenza di perdite mestruali (amenorrea)
  • irregolarità della quantità e della durata, con ciclo scarso (ipomenorrea), abbondante (ipermenorrea), prolungato (menorragia)
  • irregolarità dell’aspetto, con mestruazioni improvvise (metrorragia), o ricorrenti tra un ciclo e l’altro (menometrorragie).

Quali sono i rimedi contro l’alterazione del ciclo mestruale?

Per contrastare l’alterazione del ciclo mestruale, il rimedio dipende dalla causa che ne è all’origine. Una terapia antinfiammatoria non steroidea può curare, ad esempio, perdite lievi; in presenza invece, di sanguinamento abbondante (che implichi anche anemia), la soluzione migliore potrebbe essere una cura a base di integratori di ferro.  Nel caso in cui, sia uno squilibrio ormonale l’origine dell’alterazione del ciclo, sarà compito del medico, dopo attenta valutazione indicare la terapia più adatta al singolo caso.

Quali sono le malattie associate all’alterazione del ciclo mestruale?

Le malattie associabili all’alterazione del ciclo mestruale sono:

Va precisato che questo elenco non è esauriente, è quindi opportuno rivolgersi al proprio medico se il sintomo persiste

Alterazione del ciclo mestruale, quando rivolgersi al proprio medico?

È bene comunicare al proprio ginecologo, in occasione delle viste di controllo periodiche, un’eventuale alterazione del ciclo mestruale.