Che cos’è e a che cosa serve lo stetoscopio?

Si tratta di uno strumento medico molto diffuso per l’auscultazione cardiaca. La sua invenzione, sembra proprio allo scopo di evitare ai medici di poggiare l’orecchio sul torace dei pazienti, risale al 1800.

Come funziona lo stetoscopio?

Lo strumento è composto da una placca metallica (tonda e piatta o a forma di campana) che viene appoggiata sul torace o sulla schiena del paziente. Questa è collegata ad un tubo cavo che si dirama poi in due tubicini più piccoli, che il medico appoggerà alle orecchie. I suoni dal petto vengono trasferiti, grazie all’aria presente nei tubi, alle orecchie del medico.

Lo stetoscopio è pericoloso o doloroso?

Il suo impiego non è doloroso né pericoloso.