L’atleta necessita di tornare alla propria attività in tempi più rapidi rispetto alla popolazione normale.

Lo scopo del chirurgo della mano è quello di raggiungere questo obiettivo sempre nel rispetto delle tempistiche di guarigione dei tessuti, pena sequele importanti che potranno portare a deficit funzionali o limitazioni negli anni una volta terminata l’attività agonistica.Il medico che si occupa di patologie dello sport deve essere consapevole di tali potenziali sequele.

Ogni sport, dalla pallacanestro alla pallavolo, dal free climbing al motociclismo, dal canottaggio agli sport da contatto e non solo, ha la sua peculiarità e quindi le sue lesioni o problematiche specifiche. Una stessa situazione patologica, inoltre, può avere indicazioni di trattamento e tempistiche di recupero differenti a seconda della disciplina svolta.

Ruolo chiave è anche svolto nel trattamento delle patologie sportive dal terapista che indirizza gli esercizi e costruisce gli ausili necessari in base alle necessità sportive.

Silvia Missaglia