Il caco è un albero di origine asiatica, noto e coltivato in Cina da oltre 2000 anni.
Arrivato in Italia nel 1880, questo albero è da sempre seminato nelle regioni dell’Emilia Romagna, Veneto, Campania e Sicilia.

Scopriamo le proprietà nutrizionali

I frutti del caco sono da considerarsi delle vere e proprie bacche.
La parte più gustosa e commestibile è il 97%, il peso è di circa 150-300 g.
Ricco di zuccheri, come il fruttosio e il glucosio, questo frutto è sconsigliato a coloro che soffrono di diabete.
Questa unica controindicazione, però, è colmata dalle sue numerose proprietà benefiche: i frutti, infatti, sono composti da oltre 6 g di fibre (in parte solubili) e numerosi minerali, come il potassio.
Ricco di vitamina C, il caco apporta al nostro organismo un’alta percentuale di carotenoidi, soprattutto beta-criptoxantina e beta-carotene, il precursore della vitamina A e potente antiossidante.
Tra le numerose virtù, si evidenziano la bassissima percentuale di sodio e il significativo livello di composti di natura polifenolica, che combattono l’invecchiamento delle cellule. Tra questi, i tannini, la cui presenza si riduce man mano che il frutto matura e aumenta il tenore di zuccheri.

Ciambella e frullato di cachi, per una colazione dedicata alla salute dell’intestino

I cachi hanno molti effetti benefici. Oltre ad essere altamente energetici, grazie agli zuccheri che contengono, questi frutti hanno effetti diuretici e capacità di proteggere e depurare il fegato.
Interessanti sono anche i benefici che si possono favorire a seconda dello stadio di maturità del frutto. Infatti, se il caco è maturo, dona al nostro corpo un effetto lassativo, invece, se acerbo, garantisce un effetto astringente.
Proprio per queste peculiarità, una colazione con ciambella di cachi, 2-3 volte alla settimana, è un’ottima soluzione per regolarizzare l’intestino.

Ciambella di cachi

• 125 g di farina 00
• 175 g di farina integrale
• 2 uova intere
• 50 g di burro
• 180 g di zucchero semolato
• 1 cucchiaio di cannella in polvere
• 1 mandarino non trattato
• 550 g di polpa di cachi
• 15 g di lievito per dolci
• Pizzico di sale

Preparazione:
1. Lavate bene i frutti del caco. Aiutandovi con un coltello, estraete la polpa e mettetela in una terrina.
2. Con la forchetta, schiacciate la polpa.
3. In una ciotola, unite le uova e lo zucchero. Lavorate i due ingredienti fino ad ottenere un composto chiaro e gonfio. Ora versate l’olio a filo, grattugiate la buccia del mandarino ed aggiungete un pizzico di sale e di cannella in polvere.
4. Versate la polpa dei cachi nella ciotola e setacciate sul composto le farine e il lievito. Mescolate e versate in uno stampo per ciambelle.
5. Infornate per 45 minuti a 180 gradi. Per essere sicuri che la torta sia pronta, inserite uno stecchino al centro della torta ed estraetelo. Se pulito, la torta è cotta.
6. Lasciate raffreddare completamente prima di estrare il ciambellone dallo stampo.
7. Spolverate con lo zucchero a velo e servite.