Nelle sue forme più comuni, l’incontinenza urinaria può presentarsi da urgenza o da stress.  Mentre la prima comporta una perdita di controllo della vescica seguita da improvviso e forte bisogno di urinare, l’incontinenza da stress è causata da un aumento di pressione sulla vescica per uno sforzo sostenuto, come avviene, ad esempio, durante la corsa o il sollevamento pesi.

Nonostante possa riguardare anche gli uomini, l’incontinenza urinaria da stress è più comune tra le donne per l’indebolimento del tono muscolare del pavimento pelvico a causa principalmente della menopausa oppure post-parto. Spesso, questo tipo di disturbo, impedisce a chi ne soffre di svolgere attività fisica amatoriale e agonistica.”, chiarisce la dottoressa Cinzia Mazzieri, urologa dell’Istituto.

“Correre senza pensare ad altro”. I trattamenti per l’incontinenza

Quando l’incontinenza diventa regolare, non solo disturba le attività quotidiane e l’allenamento, ma potrebbe essere anche un campanello d’allarme. Sviluppare una maggior capacità di controllo della vescica può essere una soluzione per gestire e prevenire la patologia.

Una soluzione terapeutica è la riabilitazione del pavimento pelvico, per allenarlo e rieducarlo. Per riuscire ad avere la giusta consapevolezza della muscolatura da coinvolgere negli esercizi, è necessario che la riabilitazione sia svolta con il supporto di fisioterapisti esperti. Qual ora la prima alternativa terapeutica non risolvano il disturbo, occorre passare al trattamento chirurgico. Nella donna l’approccio meno invasivo è rappresentato dal posizionamento di una rete TVT (trans vaginal tape) o TOT (trans obturator tape) per via vaginale, a sostenere l’uretra divenuta “incompetente”. Nell’uomo, invece, esistono reti da posizionare per via perineale.

Riabilitazione del pavimento pelvico: una soluzione innovativa

Si chiama Cellvital Magnetic Therapy ed è un’innovativa terapia presente in Humanitas Mater Domini che, in sinergia con le indicazioni degli specialisti, permette il trattamento di patologie genitali e urinarie, come l’incontinenza urinaria. Attraverso l’induzione magnetica, la poltrona produce contrazioni ritmiche dei muscoli pelvici e delle zone circostanti, riattivando la muscolatura del pavimento pelvico indebolita. È un trattamento indolore e non invasivo.

Informazioni utili

Prima di iniziare un percorso di cura o prevenzione con Cellvital Magnetic Therapy, occorre eseguire una visita urologica o ginecologica.

Le visite urologiche si eseguono in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale o in regime privato.

Per prenotare online, in regime privato, clicca qui.