Secondo le ultime indagini, l’incontinenza urinaria è un disturbo che affligge oltre 5 milioni di persone sopra i 18 anni, di cui 1,4 milioni uomini.

Molto spesso, però, questo disturbo viene associato alla sola sfera intima femminile, con il risultato di un’ampia informazione e prevenzione tra le donne e un vero e proprio tabù negli uomini.

Come affrontare, dunque, questo imbarazzante ma importante disturbo? Ne parliamo con Patricio Spallarossa, Fisioterapista esperto in Rieducazione del Piano Perineale di Humanitas Mater Domini e Humanitas Medical Care Arese.

Chi soffre di incontinenza urinaria?

L’incontinenza urinaria è un disturbo caratterizzato dall’involontaria perdita di urina, che può provocare estremo disagio, imbarazzo e senso di inadeguatezza nella vita quotidiana, lavorativa e sociale.

A soffrire di questo disturbo sono spesso uomini che hanno subito un intervento chirurgico alla prostata (prostatectomia totale o parziale), alla zona uro-rettale o che, con il passare degli anni, hanno perso la naturale capacità di contrarre la muscolatura pelvica.

È importante ricordare che, a soffrire d’incontinenza urinaria, non sono solo persone di età avanzata. Tra i miei pazienti, infatti, sono presenti anche moltissimi ragazzi che, per una prolungata e particolare attività fisica (come andare in bicicletta o alzare carichi pesanti), soffrono di questo disturbo”, precisa lo specialista.

Incontinenza urinaria maschile: ecco perché non deve essere più un tabù

Molti degli uomini che soffrono d’incontinenza urinaria soffrono di un senso di profondo disagio, causato dal vero e proprio tabù che aleggia sopra questo disturbo. Ancora oggi, il forte imbarazzo porta molte persone a nascondere il problema e a non rivolgersi immediatamente ad un urologo.
Per questi motivi, i pazienti che decidono tardi di iniziare un percorso di cura, presentano spesso anche infezioni urinarie e ulteriori disturbi causati da soluzioni poco igieniche (es. uso prolungato di assorbenti).

A chi mi devo rivolgere se soffro di incontinenza urinaria?

Agli uomini che soffrono di incontinenza urinaria, consiglio di vincere l’imbarazzo e rivolgersi immediatamente ad un urologo, che valuterà l’eventuale necessità di una visita con un Fisioterapista esperto in Rieducazione del Piano Perineale”, suggerisce lo specialista.

In Humanitas Mater Domini è attivo l’Ambulatorio di Riabilitazione del Pavimento Pelvico, il servizio rivolto a tutti quegli uomini che vogliono curare o prevenire questo disturbo attraverso esercizi statici e dinamici. L’Ambulatorio è rivolto anche agli uomini che: si stanno preparando ad un’operazione della zona uro-rettale, soffrono di disfunzione erettile, dolore pelvico e minzioni frequenti.

Informazioni e Prenotazioni

Humanitas Mater Domini
Il servizio è erogato in regime privato
Per prenotare clicca qui
Humanitas Medical Care Arese
Il servizio è erogato in regime privato
Per prenotare clicca qui