Visione annebbiata? Fari e luce solare iniziano a sembrare sempre più spesso troppo luminosi? Visione notturna difficoltosa e, a volte, si avverte uno sdoppiamento delle immagini? Questi sono alcuni dei classici sintomi della cataratta causati dall’opacizzazione del cristallino, la lente che insieme alla cornea consente la messa a fuoco le immagini sulla retina.

L’unica soluzione per curare questa patologia è l’intervento chirurgico che consiste nella rimozione del cristallino e la sua sostituzione con una speciale lente artificiale.

Oggi, però, l’innovazione tecnologia ha portato alla cura della cataratta anche senza l’uso del bisturi, con il laser a Femtosecondi.

Si tratta di una luce infrarossa che, focalizzata a diverse profondità, permette allo specialista tagliare i tessuti nel punto pre pianificato, rendendo così inutile l’utilizzo del bisturi e degli ultrasuoni e potenziando la precisione del chirurgo.
Il fascio di luce laser, inoltre, per la sua elevatissima velocità, produce bassa energia, non arrecando danni all’interno dell’occhio.

Scopri in anteprima il nuovo Centro Medico di Humanitas Mater Domini: un modello di #healthcare che guarda al futuro.