Rigurgito acido in bocca e bruciore retrosternale? La causa potrebbe essere il Reflusso Gastroesofageo, ossia quel disturbo che porta circa l’80% delle persone a rivolgersi ad un Gastroenterologo.

Ne parliamo con il dottor Benedetto Mangiavillano, Responsabile del Servizio di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva di Humanitas Mater Domini.

Primo step: modificare le abitudini quotidiane

Il Reflusso Gastroesofageo è un disturbo che può essere avvertito frequentemente o occasionalmente. “In questo ultimo caso, il fastidio può essere trattato modificando per prima cosa le abitudini quotidiane”, spiega lo specialista. Il consiglio è di:

• Non coricarsi immediatamente dopo i pasti

• Perdere peso e ridurre il girovita, se si è in sovrappeso (previa visita con lo specialista)

• Controllare la propria alimentazione, riducendo pasti ricchi di grassi (come le fritture) e troppo abbondanti, soprattutto la sera

• Non fumare ed evitare gli alcolici

• Ridurre l’apporto di cioccolato e caffè

• Ridurre alimenti acidi, come pomodori, agrumi e menta

• Ridurre lo stress

• Fare attività fisica (previa visita medica)

E se il disturbo non migliora?

A volte, anche modificando il proprio stile di vita, i sintomi possono non attenuarsi e continuare a presentarsi. “In questo caso, consiglio di rivolgersi ad uno specialista per un’attenta valutazione gastroenterologica”, spiega il dottor Mangiavillano. Durante la visita, il medico raccoglie tutte le informazioni cliniche del paziente ed esegue un’analisi approfondita delle problematiche gastroenterologiche esistenti.

Informazioni Utili

Il dr. Benedetto Mangiavillano, Responsabile del Servizio di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva di Humanitas Mater Domini, svolge attività ambulatoriale anche in Humanitas Medical Care Varese.

Humanitas Mater Domini
La visita è erogata sia in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale che in regime privato.
Per prenotare clicca qui

Humanitas Medical Care Varese
La visita è erogata in regime privato.
Per prenotare clicca qui