Sospetta infertilità maschile? Lo spermiogramma e la spermiocoltura, sono gli esami consigliati per “lui”.

Esami, che da qualche settimana, possono essere eseguiti in Humanitas Mater Domini.

Cos’è lo spermiogramma?

Lo spermiogramma consiste nell’analisi del liquido seminale, per verificare fertilità e lo stato di salute di tutto l’apparato genitale.

I parametri più comuni che vengono misurati sono l’aspetto (colore), il pH, la viscosità, il tempo di fluidificazione, la concentrazione ossia il numero di spermatozoi per ml (valori bassi possono essere indice di malfunzionamento dei testicoli, ad esempio per problemi legati al varicocele o a danni testicolari pregressi), la percentuale di forme normali, la percentuale di motilità degli spermatozoi (possono diminuire in caso di flogosi prostatica), la concentrazione dei leucociti per ml di sperma (può aumentare in caso di flogosi prostatica).
L’assenza completa di spermatozoi nell’intero eiaculato, condizione che va sotto il nome di Azoospermia, comporta l’indicazione ad eseguire una serie di indagini andrologiche e genetiche, per riuscire a trovarne la causa e poter fornire un’alternativa all’ impossibilità a concepire per via naturale.

“Negli ultimi cinquant’anni la qualità del liquido seminale si è ridotta notevolmente. Lo spermiogramma resta quindi la prima indagine da effettuare dopo tentativi falliti per ottenere una gravidanza in modo naturale. Questo consente di capire la strada da intraprendere per iniziare un iter diagnostico maschile o femminile oppure per l’applicazione di tecniche di procreazione medicalmente assistita”, spiega la dottoressa Alessia Bettaccini, Biologa Seminologa e Specialista in Microbiologia e Virologia di Humanitas Mater Domini.

Cos’è la spermiocoltura?

La spermiocoltura è l’esame che permette di rilevare la presenza e la tipologia di eventuali microrganismi patogeni all’interno di un campione di sperma. La presenza di germi patogeni nel liquido seminale di una coppia infertile, potrebbe spiegare le cause di una possibile subfertilità o un possibile ostacolo (ostruzione) all’emissione degli spermatozoi prodotti dai testicoli nel liquido seminale. Questo esame è utile per individuare le infezioni a carico degli organi dell’apparato genitourinario maschile, ovvero: la prostata, le vescicole seminali, l’epididimo e l’uretra (l’esame diagnostico d’elezione, per la ricerca di agenti patogeni nell’uretra, è il tampone uretrale).

Per prenotare l’esame, telefonare al numero 0331 476210.