Che cos’è il vaccino antinfluenzale?

L’influenza stagionale è una malattia infettiva molto contagiosa, che si trasmette attraverso le goccioline (droplet) diffuse con un colpo di tosse, uno starnuto, o semplicemente parlando. Per proteggersi sé stessi e gli altri dall’influenza, il vaccino antinfluenzale è lo strumento più efficace. In un momento epidemiologico particolare come quello determinato dalla pandemia COVID-19, una copertura vaccinale estesa risulta ancor più importante: per non indebolire le proprie difese immunitarie, per ridurre le complicanze nei soggetti a rischio e per preservare gli ospedali da un sovraccarico di pazienti.

Come prenotare il vaccino antinfluenzale in Humanitas Mater Domini?

In Humanitas Mater Domini è possibile prenotare privatamente il vaccino antinfluenzale.
Telefonando al CUP: 0331 476210 da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 18.30 e il sabato dalle 8.30 alle 13.30.
Le vaccinazioni si svolgono presso l’Edificio 3 dell’Ospedale (Via Bettinelli, 8 – Castellanza).

Chi può fare la vaccinazione antinfluenzale?

Secondo le indicazioni di Regione Lombardia, gli aventi diritto alla vaccinazione antinfluenzale con il Sistema Sanitario Nazionale sono:

  • Operatori sanitari ospedalieri e quelli delle strutture di assistenza a lungo termine
  • Adulti anziani ricoverati in strutture assistenziali a lungo termine o assistiti a domicilio
  • Donne in gravidanza
  • Persone con patologie di base che aumentano il rischio di complicanze da influenza, quali diabete, ipertensione, HIV/AIDS, asma e altre malattie croniche cardiache o polmonari
  • Bambini, in particolare quelli di età inferiore ai 13 anni, specialmente quelli di età compresa tra i 6 mesi e i due anni
  • Persone ad alto rischio di complicanze post influenzali o ad alto rischio di ricoveri correlati all’influenza
  • Soggetti di età pari o superiore a 60 anni
  • Familiari e contatti (adulti e bambini) di soggetti ad alto rischio di complicanze (indipendentemente dal fatto che il soggetto a rischio sia stato o meno vaccinato)
  • Forze armate e Vigili del Fuoco
  • Donatori di sangue
  • Lavoratori a contatto con animali o materiale di origine animale
  • Insegnanti e personale dei servizi educativi

Ultimo aggiornamento al 19 novembre: visita la pagina di Regione Lombardia per rimanere aggiornato
(L’elenco sopra riportato non è esaustivo: la valutazione del rischio viene condotta caso per caso dal medico).
Per tutti gli altri cittadini il vaccino antinfluenzale è proposto in solvenza ed è indicato per tutti coloro che desiderano evitare la malattia influenzale, tra i soggetti che non presentano specifiche controindicazioni.

Vaccino antinfluenzale: ci sono rischi o controindicazioni?

I vaccini somministrati in Humanitas Mater Domini sono Tetravalenti, come indicazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.
L’attività viene svolta in totale sicurezza da medici formati e con certificato BLSD. Tutte le strutture sono inoltre dotate di carrello di emergenza per eventuali reazioni avverse e il paziente deve rimanere in osservazione per circa 20 minuti dopo l’inoculo (Il tempo può variare a seconda della valutazione medica del paziente).
Gli effetti collaterali più comuni dopo il vaccino antinfluenzale sono dati da reazioni locali come dolore, eritema, gonfiore nel sito di infezione.
Le reazioni sistemiche comuni includono malessere generale, febbre, mialgie, che possono comparire da 6 a 12 ore dalla somministrazione della vaccinazione, per poi scomparire entro uno o due giorni.