Che cos’è l’Angio RM distretto toracico?

L’Angio RM distretto toracico é lo studio delle arterie che si trovano nel torace, nello specifico dell’aorta toracica e dei più importanti rami che da essa dipartono (emergenza delle aarterie succlavie e delle carotidi). Per eseguire l’esame il paziente viene posizionato supino sul lettino della risonanza magnetica. Sul torace viene appoggiata una bobina ricetrasmittente (dispositivo flessibile).

L’Angio RM ditretto toracico richiede la somministrazione del mezzo di contrasto e la collaborazione del paziente, in modo particolare nelle apnee respiratorie (inspirio ed espirio).

A cosa serve l’esame?

Premesso che la TAC mantiene un ruolo fondamentale nello studio delle arterie del distretto toracico per la sua capacità di fornire informazioni circa le placche calcifiche arterioso e il lume interno dei vasi, l’Angio RM ditretto toracico viene utilizzata o per integrare le informazioni acquisite precedentemente oppure nei casi in cui non è possibile effettuare una TAC.

La risonanza magnetica ha, invece, una sua specificità nello studio delle varianti anatomiche e nel caso delle angiodisplasie (crescita abnorme di arterie e vene nell’organismo).

Informazioni Utili

Prestazioni S.S.N.: l’assenza dell’impegnativa preclude l’esecuzione della prestazione. Si ricorda che il medico di medicina generale è tenuto a scrivere sull’impegnativa: nome, cognome ed età dell’assistito, codice fiscale, prestazione richiesta, quesito diagnostico, indicazione di eventuali esenzioni e livello d’urgenza.

Prestazioni PRIVATE: l’assenza della prescrizione medica di uno specialista preclude l’esecuzione della prestazione.

N.B.

Il giorno dell’esame il paziente deve:

  • ricordarsi di portare con sè i precedenti esami radiologici (Radiografie, Tac, Risonanze, Ecografie, Visite, ecc.), anche se eseguiti in altra sede;
  • portare con sè il questionario per la risonanza magnetica debitamente compilato dal proprio medico di medicina generale.Clicca qui per scaricare il questionario

Norme di preparazione CON mezzo di contrasto

  • Presentarsi a digiuno assoluto da almeno 4 ore rispetto all’orario dell’esame;
  • essere munito dell’esito degli esami ematochimiciCreatinina;
  • non è necessario sospendere l’assunzione di farmaci in uso (es. anti-ipertensivi), assumerli con un po’ d’acqua.

L’assenza degli esami ematochimici, della prescrizione medica (impegnativa) e del questionario, preclude l’esecuzione della prestazione.

Norme di preparazione SENZA mezzo di contrasto

Non è prevista alcuna norma di preparazione.

L’assenza della prescrizione medica (impegnativa) e del questionario, preclude l’esecuzione della prestazione.

Durata dell’esame: 30 minuti

Domande Frequenti (F.AQ.)

Per eseguire l’Angio RM  distretto toracico mi verrà somministrato del mezzo di contrasto?

Sì, il mezzo di contrasto serve per meglio mettere in risalto i vasi (arterie e vene).

Quanto dura l’esame?

L’esame dura circa trenta minuti. nel corso della quale è importante la collaborazione del paziente, infatti apnee errate o movimenti continui possono causare la ripetizione di una parte dell’esame che conseguentemente avrà maggior durata.

Cosa devo sapere circa la somministrazione del mezzo di contrasto?

Clicca qui per informazioni.

Questo testo è stato redatto dagli specialisti di Humanitas Mater Domini. Nessuna parte di esso può essere in alcun modo riprodotta per terze parti o da queste utilizzata. Autore: Massimiliano Paganini, Coordinatore tecnico Radiologia Data di pubblicazione: 20/01/2014