A cosa serve l’esame della Bilirubina?

Il dosaggio della bilirubina totale e frazionata è effettuato principalmente per determinare l’esistenza di eventuali danni e disordini epatici, in particolare: ostruzione delle vie biliari, anemie emolitiche, problemi metabolici, calcoli. Caratteristica di persone con elevata bilirubinemia è l’ittero, che si manifesta con il tipico colore giallo della cute e delle sclere degli occhi.

Le due frazioni di bilirubina, diretta e indiretta, hanno significato diverso. Un aumento della bilirubina indiretta è più frequentemente legato a un difetto nel ciclo di degradazione dell’emoglobina che può consistere in un aumento della produzione (anemie emolitiche) o da un difetto di captazione da parte del fegato per un problema che può essere intraepatico o extraepatico.

Un aumento della bilirubina diretta è invece più sintomatico di un problema strettamente epatico, più frequentemente, alle vie biliari di escrezione. Spetta al medico stabilire, valutando il quadro anamnestico del paziente, quale sia la causa nello specifico.

Tipo di campione e preparazione del paziente

Il dosaggio della concentrazione della bilirubina totale e frazionata viene effettuato su campione di sangue.Il paziente può sottoporsi al prelievo preferibilmente dopo un digiuno di 4 ore.

Informazioni per l’esame della Bilirubina

Intervalli di riferimento

bilirubina totale         0.2 – 1.2     mg/dL

bilirubina diretta        0.0 – 1.5     mg/dL

bilirubina indiretta     fino a 1  mg/dL

Tempi di consegna:

2 giorni

Prenotazione?

No

Eseguibili al sabato?

Si