Che cos’è l’Ecocolordoppler aorto-iliaco?

L’ecocolordoppler aorto-iliaco è una pratica diagnostica non invasiva che assicura lo studio della circolazione dei grossi vasi dell’addome. Consiste in un’ecografia dotata inoltre di valori visivi (Color) e acustici (Doppler) che consentono di valutare la circolazione dei vasi e del flusso ematico.

A cosa serve l’Ecocolordoppler aorto-iliaco?

L’ecocolordoppler aorto-iliaco serve a rilevare la presenza dei cosiddetti aneurismi, ovvero delle dilatazioni dei vasi (aortici e iliaci) che, nel tempo, possono andare incontro a rottura.

Questo esame è utile anche per valutare la sede e l’entità di restringimenti nei vasi (stenosi) che possono determinare un rallentamento della circolazione verso le gambe.

Informazioni Utili

Prestazioni S.S.N.: l’assenza dell’impegnativa preclude l’esecuzione della prestazione. Si ricorda che il medico di medicina generale è tenuto a scrivere sull’impegnativa: nome, cognome ed età dell’assistito, codice fiscale, prestazione richiesta, quesito diagnostico, indicazione di eventuali esenzioni e livello d’urgenza.

Prestazioni PRIVATE: non è obbligatorio essere in possesso della prescrizione medica di uno specialista, ma è comunque consigliabile.

Norme di preparazione all’esame

Presentarsi a digiuno da almeno 6 ore rispetto all’orario dell’esame.

Durata dell’esame: 15 minuti

 

Questo testo è stato redatto dagli specialisti di Humanitas Mater Domini. Nessuna parte di esso può essere in alcun modo riprodotta per terze parti o da queste utilizzata.

Autore: Dr. Giorgio Ovidio Bitossi, Chirurgo Vascolare del Centro di Chirurgia Venosa Data di pubblicazione: 23/11/2015