Che cos’è l’ecografia collo?

L’ecografia collo è una indagine diagnostica non invasiva che consente, mediante l’impiego di ultrasuoni, di valutare le parti molli quali la tiroide, le ghiandole salivari e le stazioni linfonodali.

Per eseguire l’esame il paziente viene posizionato supino sul lettino ecografico e il collo liberato dai vestiti, per consentire al radiologo di appoggiare la sonda ecografica direttamente sulla cute.

A cosa serve l’esame?

L’ecografia collo viene utilizzata per lo studio della ghiandola tiroidea della quale viene rilevata la forma, la dimensione ed eventuali patologie a suo carico derivanti dalla degenerazione della tiroide stessa o dalla presenza di eventuali noduli.

L’ecografia collo è utilizzata anche per la stadiazione dei linfonodi che tendono ad ingrossarsi e/o a cambiare aspetto nel corso di infezioni, infiammazioni e malattie oncologiche (es. linfoma).

Informazioni Utili

Prestazioni S.S.N.: l’assenza dell’impegnativa preclude l’esecuzione della prestazione. Si ricorda che il medico di medicina generale è tenuto a scrivere sull’impegnativa: nome, cognome ed età dell’assistito, codice fiscale, prestazione richiesta, quesito diagnostico, indicazione di eventuali esenzioni e livello d’urgenza.
Prestazioni PRIVATE: non è obbligatorio essere in possesso della prescrizione medica di uno specialista, ma è comunque consigliabile.

Il giorno dell’esame il paziente deve ricordarsi di portare con sè: precedenti esami, anche se eseguiti in altra sede, lettere di dimissione dopo ricoveri e farmaci assunti abitualmente.

Durata dell’esame: 15 minuti

Norme di preparazione

Non è prevista alcuna norma di preparazione

Domande Frequenti (F.A.Q.)

Per eseguire l’ecografia collo è necessario sospendere le terapie?

No. Le terapie in corso possono essere somministrate.