Che cos’é la radiografia dell’addome?

Per radiografia addome si intende lo studio radiografico dell’addome.

Diverse sono le tecniche di studio in funzione del motivo per il quale si esegue l’esame: a volte è sufficiente acquisire una sola immagine, altre volte, invece, si eseguono anche tre o quattro radiogrammi.

Per lo stesso motivo, la radiografia addome (o RX addome) può essere eseguito con paziente sdraiato sul tavolo radiologico, oppure in piedi appoggiato al piano sul quale si forma l’immagine.

A cosa serve l’esame?

L’RX addome viene effettuata principalmente per: ricerca di calcoli renali o alla colecisti, ricerca di corpi estranei ingeriti (esempi classici: una capsula dentaria negli adulti o delle pile nei bambini), studio dell’addome in situazioni di emergenza/urgenza come l’occlusione o la perforazione intestinale.

Informazioni Utili

Prestazioni S.S.N.: l’assenza dell’impegnativa preclude l’esecuzione della prestazione. Si ricorda che il medico di medicina generale è tenuto a scrivere sull’impegnativa: nome, cognome ed età dell’assistito, codice fiscale, prestazione richiesta, quesito diagnostico, indicazione di eventuali esenzioni e livello d’urgenza.

Prestazioni PRIVATE: l’assenza della prescrizione medica di uno specialista preclude l’esecuzione della prestazione.

L’esame radiologico é un’indagine diagnostica che prevede l’utilizzo di particolari onde elettromagnetiche, i raggi X, in grado di attraversare il corpo umano e di essere misurati da un sistema fotosensibile (analogamente ad un sistema fotografico). Il differente grado di attenuazione del fascio radiante nei vari tessuti permette di ottenere immagini del corpo umano, sia dello scheletro che dei tessuti molli. Poiché le radiazioni, seppur in modo limitato, sono dannose per il corpo umano l’esame é da effettuarsi solo quando il beneficio previsto sia superiore al rischio biologico. L’esame va quindi giustificato per cui é sempre necessaria una prescrizione medica. In particolare per le donne in età fertile si consiglia l’esecuzione dell’esame in periodo mestruale. In caso di gravidanza accertata o sospetta occorre informare il medico prima dell’inizio dell’esame radiologico, perché i raggi X ed il mezzo di contrasto possono essere dannosi per il feto.Humanitas Mater Domini utilizza impiega un sistema di radiologia digitale diretta computerizzata che consente di ridurre la dose di radiazioni assorbite dal paziente e al contempo di migliorare la qualità dell’immagine.

A cosa serve l’esame l’RX TORACE?

N.B. Il giorno dell’esame il paziente deve ricordarsi di portare con sè i precedenti esami radiologici.

Norme di preparazione all’esame

Non è prevista alcuna norma di preparazione

Durata dell’esame: 5 minuti

Domande Frequenti (F.A.Q.)

Devo rimanere a digiuno per effettuare la radiografia addome?

No, la radiografia addome o RX addome non richiede il digiuno (problema che ovviamente non si pone nelle urgenze/emergenze). Quando l’RX è programmata per la ricerca di calcoli, è consigliabile non ingerire, nelle 24 ore precedenti l’esame, cibi che fermentano nell’intestino. Prediligere pesce e carni bianche.

L’eccessiva presenza di aria nell’intestino, infatti, rende maggiormente difficoltoso lo studio dell’addome e la sua refertazione.

Devo svestirmi per effettuare la radiografia addome?

Il paziente può tenere indossati gli slip, la maglietta intima (di cotone e priva di eccessivo pizzo) e le calze. Gli altri indumenti vanno rimossi, reggiseno compreso.

Con la radiografia addome sono visibili tutti i calcoli?

No, esistono calcoli visibili con le radiazioni X (radiopachi) e calcoli non visibili (radiotrasparenti). Il calcolo, inoltre, potrebbe essere piccolo e trovarsi in regioni dell’addome difficilmente esplorabili e, per tale motivo, potrebbe rimanere nascosto alla vista del radiologo.

Che cos’è l’occlusione intestinale?

Si parla di occlusione intestinale quando ciò che viene ingerito trova un ostacolo parziale o totale lungo il proprio percorso nell’intestino.

Tale situazione causa al paziente un importante gonfiore addominale, accompagnato da dolori tipo colica.

La visita medica e l’RX addome consentono di individuare quei segni e quei sintomi che possono far pensare di essere di fronte ad un’occlusione.

Cos’è la perforazione intestinale?

Si parla di perforazione intestinale quando si crea un “buco” nella parete dell’intestino. Ciò causa la fuoriuscita di aria e di materiale infetto che può costituire una situazione di pericolo per il paziente.

Anche in questo caso la visita specialista e la radiografia addome sono in grado di stabilire se la parete intestinale si è perforata.