Che cos’è la risonanza magnetica muscolo scheletrica?

La risonanza magnetica muscolo scheletrica serve per studiare le articolazioni (caviglia, ginocchio, anca, polso, gomito, spalla) e i muscoli degli arti inferiori.

I tipi di studio differiscono a seconda dell’articolazione o dei muscoli studiati.In generale il paziente viene posizionato supino sul lettino della risonanza e intorno al distretto da studiare viene posizionata una bobina ricetrasmittente.Nella maggior parte dei casi, la risonanza magnetica muscolo scheletrica non richiede la somministrazione del mezzo di contrasto.

Quali sono nello specifico le risonanze magnetiche muscolo scheletriche?

Risonanza magnetica ANCA

Risonanza magnetica GINOCCHIO

– Risonanza magnetica AVAMBRACCIO

Risonanza magnetica GOMITO

– Risonanza magnetica AVAMPIEDE

Risonanza magnetica MANO

Risonanza magnetica BRACCIO

– Risonanza magnetica OMERO

Risonanza magnetica CAVIGLIA

Risonanza magnetica PIEDE

– Risonanza magnetica CLAVICOLA

Risonanza magnetica POLSO

– Risonanza magnetica COXOFEMORALE

– Risonanza magnetica SCAPOLO OMERALE

Risonanza magnetica FEMORE

Risonanza magnetica SPALLA

Risonanza magnetica GAMBA

– Risonanza magnetica TIBIO TARSICA

A cosa serve la Risonanza magnetica muscolo scheletrica?

La risonanza magnetica muscolo scheletrica serve principalmente per studiare le parti molli che costituiscono le articolazioni. Fornisce importanti informazioni circa i tendini (ad esempio il tendine d’Achille nella caviglia e la cuffia dei rotatori nella spalla), i legamenti (nel ginocchio) e i menischi (articolazione del ginocchio), polso (utile per identificare sindromi del canale carpale, cisti del polso, fratture del polso e della mano, patologie infiammatorie tendinee).

È utile anche per dei muscoli (strappi, stiramenti, ematomi, lesioni tumorali). Essa dà, inoltre, informazioni circa lo stato dell’osso, soprattutto nella patologia traumatica e tumorale.

Informazioni Utili

Prestazioni S.S.N.: l’assenza dell’impegnativa preclude l’esecuzione della prestazione. Si ricorda che il medico di medicina generale è tenuto a scrivere sull’impegnativa: nome, cognome ed età dell’assistito, codice fiscale, prestazione richiesta, quesito diagnostico, indicazione di eventuali esenzioni e livello d’urgenza.

Prestazioni PRIVATE: l’assenza della prescrizione medica di uno specialista preclude l’esecuzione della prestazione.

N.B.

! Attenzione !
Vi informiamo che per prenotare una Artro Risonanza Magnetica Spalla o una Risonanza Magnetica Spalla CON mezzo di contrasto, dovrete recarvi di persona presso la segreteria di Radiologia (Humanitas Mater Domini, Piano -1) dalle ore 09.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00 dal lunedì al venerdì.

Il giorno dell’esame il paziente deve:

  • ricordarsi di portare con sè i precedenti esami radiologici (Radiografie, Tac, Risonanze, Ecografie, Visite, ecc.), anche se eseguiti in altra sede;
  • portare con sè il questionario per la risonanza magnetica debitamente compilato dal proprio medico di medicina generale. Clicca qui per scaricare il questionario
  • Presentarsi a digiuno assoluto da almeno 4 ore rispetto all’orario dell’esame;
  • essere munito dell’esito degli esami ematochimiciCreatinina;
  • non è necessario sospendere l’assunzione di farmaci in uso (es. anti-ipertensivi), assumerli con un po’ d’acqua.

L’assenza degli esami ematochimici, della prescrizione medica (impegnativa) e del questionario, preclude l’esecuzione della prestazione.

Durata dell’esame: 30 minuti

Norme di preparazione SENZA mezzo di contrasto

Non è prevista alcuna norma di preparazione.

L’assenza della prescrizione medica (impegnativa) e del questionario, preclude l’esecuzione della prestazione.

Domande Frequenti (F.A.Q.)

È preferibile la Risonanza Magnetica alla TAC?

La Risonanza Magnetica ha il vantaggio rispetto all’esame TAC di non utilizzare radiazioni ionizzanti, evitando, quindi, l’esposizione a una notevole quantità di radiazioni.Per quanto riguarda il ginocchio, ad esempio, la Risonanza Magnetica permette uno studio diretto e di ampio approfondimento per lo studio della patologia meniscale e legamentosa maggiore rispetto l’esame TAC, che è da prediligere nel caso in cui lo studio si rivolga alle strutture ossee.Mentre, se si ha un problema alla cuffia dei rotatori, essa è visibile solo con la risonanza magnetica o con l’ecografia.

Per quali Risonanze magnetiche mi troverò all’interno del magnete?

Infine, durante una risonanza magnetica del polso ci si troverà all’interno del magnete, ma la testa è quasi fuori dall’apparecchiatura.

Per effettuare una risonanza magnetica muscolo scheletrica occorre utilizzare il mezzo di contrasto?

La maggior parte delle volte l’esame viene effettuato senza mezzo di contrasto.

Cosa devo sapere circa il mezzo di contrasto di risonanza magnetica?

Per maggiori approfondimenti sul mezzo di contrasto utilizzato nella Risonanza Magnetica, clicca qui.

Sono incinta, posso eseguire una RM muscolo scheletrica?

Qualora in gravidanza, sarebbe bene evitare l’esecuzione di una Risonanza magnetica, soprattutto nei primi tre mesi, se non strettamente necessaria.

I bambini possono eseguire una Risonanza Magnetica?

Non ci sono controindicazioni specifiche per pazienti minori, sebbene è necessaria la presenza di un genitore che possa assistere all’esame a fianco del bambino per tranquillizzarlo ed invitarlo a collaborare.

Ho un problema alla cuffia dei rotatori: posso fare la TAC al posto della risonanza magnetica muscolo scheletrica?

No. La cuffia dei rotatori è visibile solo con l’ecografia e con la risonanza magnetica.

Quanto dura una risonanza magnetica della spalla?

Il tempo d’esame è in media di 20-25 minuti. È, però, fondamentale che il paziente non muova la parte in esame in modo da avere immagini ferme e per non ripetere le sequenze, causando un prolungamento della durata dell’esame.