Che cos’é la radiografia dinamica della colonna?

È lo studio della colonna in laterale nella posizione di massima flessione e massima estensione. Ciò significa che oltre alle due proiezioni standard (2 immagini) vengono acquisite altre 2 immagini nelle posizioni descritte.

La radiografia viene generalmente svolta per studiare il tratto lombare e/o il tratto cervicale della colonna.

A cosa serve l’esame?

Lo scopo della radiografia è verificare come variano le curvature della medesima allorquando il paziente si trova nella posizione di massima estensione e in quella di massima flessione.

È un esame frequentemente utilizzato quando si é in presenza di uno scivolamento vertebrale per verificare se esso sia stabile o instabile nei movimenti descritti.

Informazioni Utili

Prestazioni S.S.N.: l’assenza dell’impegnativa preclude l’esecuzione della prestazione. Si ricorda che il medico di medicina generale è tenuto a scrivere sull’impegnativa: nome, cognome ed età dell’assistito, codice fiscale, prestazione richiesta, quesito diagnostico, indicazione di eventuali esenzioni e livello d’urgenza.

Prestazioni PRIVATE: l’assenza della prescrizione medica di uno specialista preclude l’esecuzione della prestazione.

N.B. Il giorno dell’esame il paziente deve ricordarsi di portare con sè i precedenti esami radiologici.

Norme di preparazione all’esame

Non è prevista la preparazione.

Durata dell’esame: 5 minuti a segmento

Domande Frequenti (F.A.Q.)

Ho già eseguito delle radiografie standard della colonna: le devo portare?

Occorre sempre portare gli esami precedentemente effettuati inerenti il “problema” oggetto di studio.

Nel caso specifico, l’esame standard deve essere confrontato con quello dinamico per consentire al radiologo di fornire una risposta corretta.