Che cos’è la TAC della colonna?

Trattasi dello studio della colonna cervicale, dorsale, lombare e sacrale con metodologia TAC.

A cosa serva l’esame?

La TAC della colonna completa non è di frequente esecuzione soprattutto per considerazioni legate alla dose di radiazione necessaria per effettuare tale studio.

La TAC della colonna completa viene generalmente effettua in pazienti politraumatizzati per lo studio di lesioni e fratture della colonna oppure in pazienti oncologici per lo studio di metastasi multiple alla colonna.

Informazioni Utili

Prestazioni S.S.N.: l’assenza dell’impegnativa preclude l’esecuzione della prestazione. Si ricorda che il medico di medicina generale è tenuto a scrivere sull’impegnativa: nome, cognome ed età dell’assistito, codice fiscale, prestazione richiesta, quesito diagnostico, indicazione di eventuali esenzioni e livello d’urgenza.

Prestazioni PRIVATE: l’assenza della prescrizione medica di uno specialista preclude l’esecuzione della prestazione.

Domande Frequenti (F.A.Q.)

Mi fa male tutta la colonna: è corretto fare uno TAC della colonna?

No. Occorre effettuare una visita specialistica per inquadrare il caso. Sarà, poi, lo specialista a definire quali tratti della colonna vanno indagati e con quale metodica.

Molto probabilmente verranno prescritte delle radiografie e delle risonanze magnetiche.

Lo studio TAC della colonna è, generalmente, uno studio mirato ad un piccolo tratto.

È corretto fare la TAC della colonna completa per lo studio del midollo spinale?

No. La metodica TAC non è la più indicata per lo studio del midollo spinale. L’esame indicato è la risonanza magnetica.

 

Questo testo è stato redatto dagli specialisti di Humanitas Mater Domini.Nessuna parte di esso può essere in alcun modo riprodotta per terze parti o da queste utilizzata.

Autore: Massimiliano Paganini, Coordinatore tecnico Radiologia

Data di pubblicazione: 18/12/2013