Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy
Stampa

TAC cardiaca (studio coronarico)

sintesi

Che cos'é la TAC cardiaca? 

La TAC cardiaca multistrato permette di “fermare” l’immagine del cuore, studiandolo nella fase minore di movimento, al fine di esplorare con maggiore precisione le coronarie e la cavità cardiaca. La principale caratteristica della TAC cardiaca, infatti, è la capacità di acquisire molto rapidamente sezioni anatomiche ultrasottili e di ricostruirle secondo ogni possibile piano dello spazio, senza alcuna perdita di dettaglio.Tutto questo permette di effettuare diagnosi sempre più selezionate, per esempio evidenziando preventivamente i pazienti da sottoporre ad angioplastica, by pass oarto coronarico o a semplice follow up clinico.

Quando é utile la TAC cardiaca?

La TAC cardiaca è utile per studiare l’anatomia delle coronarie in soggetti con sintomi atipici e/o con risultati ambigui di esami di diagnostica cardiologica (prova da sforzo, eco stress, scintigrafia dubbie o contrastanti). La TAC cardiaca consente di sottoporre alla coronarografia solo i pazienti che avranno bisogno di una rivascolarizzazione mediante stent o bypass.La tecnica è inoltre indicata per il controllo dei pazienti rivascolarizzati chirurgicamente (by-pass), pazienti con cardiomiopatia dilatativa di nuovo riscontro e tutti coloro che si devono sottoporre ad intervento cardiochirurgico (sostituzione valvolare, ecc.), con bassi fattori di rischio di coronaropatie.

Quali i vantaggi della TAC cardiaca?

Il principale vantaggio della TAC cardiaca è la maggiore accuratezza rispetto alle tradizionali valutazioni cliniche e laboratoristiche. Solitamente, il rischio cardiovascolare di eventi viene infatti stimato utilizzando i fattori di rischio (diabete, ipertensione, colesterolo, familiarità). Questo approccio presenta però dei limiti, ossia la difficoltà di individualizzare il rischio per ogni singolo paziente. La TAC cardiaca è invece in grado di escludere al 100% l’eventualità di un infarto miocardico, quando il risultato è negativo.Altri vantaggi sono la possibilità di esaminare lo stato della parete dei vasi, oltre alle caratteristiche del loro lume (lo spazio interno), la definizione delle immagini, la loro multiplanarietà e la possibile selezione delle sole strutture prescelte.

info utili

Prestazioni S.S.N.: l'assenza dell'impegnativa preclude l'esecuzione della prestazione. Si ricorda che il medico di medicina generale è tenuto a scrivere sull’impegnativa: nome, cognome ed età dell’assistito, codice fiscale, prestazione richiesta, quesito diagnostico, indicazione di eventuali esenzioni e livello d’urgenza.

Prestazioni PRIVATE: l'assenza della prescrizione medica di uno specialista preclude l'esecuzione della prestazione.

N.B. 

Il giorno dell'esame il paziente deve:

  • ricordarsi di portare con sè i precedenti esami radiologici (Radiografie, Tac, Risonanze, Ecografie, Visite, ecc.), anche se eseguiti in altra sede;
  • essere munito dell'esito degli esami ematochimici: Urea e Creatinina
  • essere accompagnato da una persona di fiducia.

L'assenza degli esami ematochimici e della prescrizione medica (impegnativa), preclude l'esecuzione della prestazione.

Norme di prepararione 

  • Presentarsi a digiuno assoluto da almeno 6 ore prima dell’esame.
  • Non è necessario sospendere l'assunzione di farmaci in uso (es. anti-ipertensivi), assumerli con un po' d'acqua.

Durata dell’esame: 25 - 30 minuti

Tempi di consegna del referto: 3 giorni lavorativi

Accettazione: Clicca qui per conoscere i dettagli.

Ritiro referti: Visualizza giorni ed orari dedicati alla consegna dei referti – Clicca qui 

DOMANDE FREQUENTI

La TAC cardiaca è dolorosa o invasiva?

No, la TAC al cuore non è dolorosa e nemmeno invasiva. Per il paziente è, infatti, come eseguire una qualsiasi altra TAC.

Devo essere accompagnato?

Sì, poiché vengono somministrati farmaci che possono influenzare le capacità psicofisiche, è consigliabile non essere soli e non mettersi alla guida subito dopo.

medici

Per maggiori informazioni, consulta l’attività clinica e i medici del Servizio di Radiologia di Humanitas Mater Domini.

L'OSPEDALE

Ospedale Humanitas Mater DominiOspedale polispecialistico. Aree dedicate alla cura di malattie cardiovascolari, ortopediche, oncologiche. Centro diagnostico.

INIZIATIVE ED EVENTI

Iniziative ed Eventi Mater DominiConsulta le iniziative e gli eventi di educazione sanitaria organizzati dall'Ospedale.

NEWS

News Humanitas Mater DominiScopri le ultime novità e i consigli per vivere meglio dei nostri specialisti.

Leggi tutte le news.