Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

News

Stampa

Alimentazione: INCONTRI per fare chiarezza!

.

Agosto in “salute”: Humanitas Mater Domini organizza un corso per rispondere a dubbi e perplessità in ambito nutrizionale.

All’alba del terzo millennio, cosa s’intende per una dieta sana ed equilibrata? Siamo costantemente “bombardati” da messaggi che parlano di corretta alimentazione, che, però, sono spesso contrastanti ed ambigui. Tv, riviste, social media non ci facilitano il compito: l’alimentazione è sulla cresta dell’onda in termini di informazioni più ricercate e nell’occhio del ciclone poiché, se è vero che le informazioni sono alla portata di tutti, spesso le verità scientificamente accreditate sono di difficile reperimento, persino per gli “addetti ai lavori“!

Conoscere i capisaldi di una corretta alimentazione è fondamentale non solo per prevenire ed impedire la progressione di malattie degenerative non trasmissibili (malattie cardiovascolari, diabete, tumori, Alzheimer, ecc.), ma anche per potenziare il funzionamento del nostro organismo e rallentare l‘invecchiamento. Questo si traduce con un miglioramento delle performance fisiche ed intellettuali, oltre che dell’umore ed il benessere.


Come e dove informarsi?

Buoni? Brutti? Cattivi?” è il corso organizzato da Humanitas Mater Domini per fare chiarezza su alcuni argomenti fondamentali riguardanti l’alimentazione, rispondendo a tutti i “perché” ed i dubbi dei partecipanti. Interazione e confronto saranno le peculiarità degli incontri, tenuti dalla dottoressa Licia Striuli (Specialista dell’Ambulatorio di Dietologia per adulti e di Nutrizione Pediatrica di Humanitas Mater Domini), che fornirà gli strumenti necessari per intraprendere un primo passo verso uno stile nutrizionale sano e piacevole. Verranno forniti preziosi consigli su come interpretare, scegliere e distribuire i tre macronutrienti fondamentali (carboidrati, grassi e proteine) ed i loro sottogruppi, con l’obiettivo di imparare a distinguere quelli “buoni” da quelli dannosi e di utilizzarli correttamente.

“Negli ultimi quindici anni, nella scienza dell’alimentazione è avvenuta una grande rivoluzione:  numerosi studi scientifici hanno, infatti, confutato moltissimi principi considerati “sacri” fino agli anni 80-90, rimettendo in discussione linee guida e concetti che stavano alla base della dietologia tradizionale. È necessario portare alla luce queste nuove scoperte, depennare le vecchie credenze e rendere le persone consapevoli di cosa siano realmente e di quale sia l’impatto sulla salute dei tre macronutrienti che compongono la nostra alimentazione”, spiega la dottoressa Striuli.


Buoni? Brutti? Cattivi?”: come partecipare

Il corso è strutturato in 3 serate, ognuna dedicata ad un macronutriente differente:

    Martedì 8 agosto: “Alla scoperta dei carboidrati
    Venerdì 11 agosto: “Alla scoperta dei grassi
    Martedì 29 agosto: “Alla scoperta delle proteine


Responsabile del corso e relatrice durante gli incontri, la dottoressa Licia Striuli, specialista dell’Ambulatorio di Dietologia per adulti e di Nutrizione Pediatrica di Humanitas Mater Domini.

Gli incontri si terranno presso l’Aula Accettazione di Humanitas Mater Domini (Accettazione SNN, Piano 0, Area Gialla), dalle 17.30 alle 19.00.

La partecipazione prevede un costo di iscrizione.
E’ possibile scegliere di partecipare ad una o tutte tre le serate.

 

Per informazioni o prenotazioni

Telefonare al numero 0331 476568 dalle 9.00 alle 17.00 oppure iviare la scheda di adesione per e-mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


SCARICA QUI
il programma delle serate e la scheda di adesione.

Stampa

Insonnia? Colpa delle cattive abitudini!

.

Ti alzi spesso con “il piede sbagliato”? La causa del tuo cattivo umore potrebbe essere l’insonnia, ovvero la mancanza di sonno, che interessa circa il 20% della popolazione. Correggendo il tuo stile di vita e le tue abitudini durante la giornata, puoi evitarla: scopriamo come con il dottor Vincenzo Tullo, specialista neurologo e responsabile dell’Ambulatorio sulle Cefalee e sui Disturbi del Sonno di Humanitas Mater Domini.

Insonnia: i rischi

I problemi legati all’insonnia non influiscono solamente sull’umore, compromettendo la giornata, ma possono essere le cause di incidenti stradali o di cali delle prestazioni, sia scolastiche che lavorative. La mancanza di sonno, inoltre, aumenta la probabilità di sviluppare malattie croniche come diabete, ipertensione, malattie cardiovascolari e obesità.

Correggi le tue abitudini!

“È possibile migliorare i disturbi del sonno controllando e correggendo alcune abitudini scorrette, legate a quando mangiamo e pratichiamo l’attività fisica oppure al nostro rapporto con la tecnologia”, spiega lo specialista.

Ecco alcune abitudini sbagliate che possono rovinare il sonno:

  • Mangiare troppo presto può provocare picchi ipoglicemici, che ci svegliano di notte per andare alla ricerca dello “spuntino di mezzanotte”.
  • Mangiare troppo tardi può sia favorire il reflusso gastroesofageo che non dar tempo ai processi digestivi di svolgere il loro compito con conseguente difficoltà nell'addormentarsi.
  • Mangiare troppo o cibi ricchi di grassi può impegnare la digestione, ostacolando un buon sonno. Una cena abbondante può innescare il cosiddetto “circolo vizioso dell’insulina”, con picchi glicemici che determinano un aumento della produzione dell’insulina, un calo degli zuccheri nel sangue e una sensazione di fame e risveglio. È opportuno evitare i formaggi stagionati e fermentati, i salumi, le fritture, le carni in scatola, i dolci farciti con creme e gli alcolici. Consigliati i cereali integrali, la verdura di stagione, le carni bianche e la frutta fresca.
  • Bere l’ultimo caffè della giornata, almeno 6 ore prima di andare a letto. Non dimentichiamo che la caffeina si trova anche nel tè ed in alcune bevande gasate.
  • Usare dispositivi elettronici, come PC, smartphone e tablet, interferisce con la produzione di melatonina, il cosiddetto “ormone del sonno”. E' consigliato, infatti, spegnere ogni apparecchio almeno un’ora prima di mettersi a letto.
  • In camera da letto, non deve fare mai troppo caldo o freddo. Il materasso deve essere confortevole, non eccessivamente rigido o morbido. Il cuscino deve supportare testa e collo. Quando ha perso la forma, è meglio sostituirlo.
  • Fare attività fisica di sera dà un “pieno” di adrenalina, che interferisce con il sonno.

 

Sapevi che è possibile prenotare una visita anche presso Humanitas Medical Care di Arese? Per informazioni, clicca qui

Ulteriori informazioni? Visita l'Ambulatorio sulle Cefalee e sui Disturbi del Sonno

Stampa

Bimbi e obesità: cresciamo in salute!

.

L’obesità è un problema molto diffuso anche in età pediatrica: in Italia, 1 bambino su 4 è sovrappeso e 1 su 10 obeso. La familiarità, inoltre, ha un ruolo importante: il 25% dei bambini in sovrappeso o obesi ha un genitore con problemi di peso, si sale  al 34% se entrambi i genitori sono in sovrappeso o obesi.


Per approfondimenti sul tema, clicca qui

Ma quali sono le abitudini scorrette dei nostri bambini ed i consigli per migliorarle?
Ne parla la dottoressa Licia Striuli, specialista in Scienze dell’Alimentazione e responsabile dell’Ambulatorio di Nutrizione Pediatrica in Humanitas Mater Domini.


Le 10 abitudini da…evitare!

Ecco le abitudini alimentari e gli stili di vita, responsabili dell’aumento di sovrappeso e obesità in età pediatrica (dati da Okkio alla salute 2016: sistema di sorveglianza promosso dal Ministero della salute):

  1. Saltare la prima colazione o farla sbilanciata (troppi zuccheri o carboidrati raffinati)
  2. Fare una merenda abbondante a metà mattina
  3. Consumare quotidianamente bibite gasate o bevande zuccherate
  4. Non mangiare ogni giorno frutta e verdura, non mangiare mai legumi
  5. Mangiare insaccati ogni giorno, anche più volte al giorno
  6. Fare merenda con snack “industriali” (merendine, biscotti, barrette al cioccolato, gelati, ecc.), una o più volte al giorno
  7. Avere la tv in camera
  8. Guardare la tv o utilizzare videogiochi e smartphone per più di 2 ore al giorno
  9. Andare a scuola in autobus o automobile


Le 6 regole per cambiare

Regola 1: bere molto durante il giorno (acqua naturale, frizzante o acque aromatizzate fatte in casa). Limitare zucchero bianco, di canna e carboidrati raffinati, sostituendo i primi con zucchero di cocco o sciroppo d’agave e i secondi  con cereali integrali o riso e pasta integrali, di farro, di kamut, ecc.

Regola 2: mangiare a “piramide” (colazione abbondante, pranzo modesto, cena molto leggera) inserendo 1-2 spuntini “rompi-digiuno” (spiedini di frutta con scaglie di cocco o cioccolato, yogurt intero con frutta secca o fresca, 30 gr di cioccolato fondente, sorbetto fatto in casa, frullati, verdure croccanti al forno, ecc.).

Regola 3: fare una colazione abbondante e gustosa con alimenti naturali e genuini (latte intero alternato a bevande vegetali –latte di soia, avena, cocco, riso ecc., yogurt, ricotta a cui si può aggiungere della frutta secca, fresca, scaglie di cioccolato, cannella o cacao, frullati estratti fatti in casa, pane integrale abbrustolito con burro e marmellata, biscotti o torte fatti in casa senza zucchero …  gli esempi sono infiniti e gustosi!).

Regola 4: mangiare frutta e verdura ogni giorno variando i colori e le preparazioni.

Regola 5: consumare insaccati o carne rossa 1 o 2 volte a settimana al massimo, privilegiare pesce, uova, latticini di ottima qualità (ottimi anche i formaggi di capra e pecora) e legumi abbinati ai cereali . Preferire sempre prodotti biologici.

Regola 6: assumere alimenti interi, non trattati e manipolati, evitando prodotti light e dietetici (sono poco sazianti e alcuni contengono molti zuccheri o dolcificanti artificiali).

 

Ulteriori informazioni? Visita l'Ambulatorio di Nutrizione Pediatrica di Humanitas Mater Domini

L'OSPEDALE

Ospedale Humanitas Mater DominiOspedale polispecialistico. Aree dedicate alla cura di malattie cardiovascolari, ortopediche, oncologiche. Centro diagnostico.

INIZIATIVE ED EVENTI

Iniziative ed Eventi Mater DominiConsulta le iniziative e gli eventi di educazione sanitaria organizzati dall'Ospedale.

NEWS

News Humanitas Mater DominiScopri le ultime novità e i consigli per vivere meglio dei nostri specialisti.

Leggi tutte le news.