Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

Diagnostica ed analisi

Stampa

Sì alla prevenzione, con l'HPV Test!

.

Non tutti sanno che il papilloma virus o HPV è molto comune, tant’è che la maggior parte delle persone è portatrice senza esserne a conoscenza. Questo virus è un “prerequisito” del tumore alla cervice uterina, nonostante non sia sufficiente per determinarlo.

Il periodo di tempo per sviluppare un tumore dovuto a lesioni causate dall’HPV è molto lungo: fino a 20 anni.
Perché aspettare? È possibile, infatti, “anticipare” questa patologia con l’HPV test, al din rilevare la presenza del virus.

Ti ricordiamo che è possibile eseguire l’esame presso il Centro Prelievi di Busto Arsizio e anche presso il nuovo Centro Prelievi sito a Lainate, accanto al Poliambulatorio Humanitas Mater Domini (via Lamarmora 21 - Lainate).


Quando eseguire l'esame?

Centro Prelievi Busto Arsizio:

Ogni martedì, previa prenotazione   

  • Privatamente: dalle 8.00 alle 9.00

  • Con il Sistema Sanitario Nazionale, dalle 9.00 alle 10.00

Centro Prelievi Lainate:

  • Privatamente: il mercoledì dalle 10.20 alle 10.40 e il sabato dalle 10.00 alle 10.20
  • Con il Sistema Sanitario Nazionale: il mercoledì dalle 10.00 alle 10.20 e il sabato dalle 10.20 alle 10.40


Stampa

Addio a perdite e pruriti intimi con il tampone vaginale!

.

Prurito, perdite intime e dolori durante i rapporti sessuali sono fastidiosi compagni di molte donne, riconducibili ad infezioni che interessano la vagina o la cervice uterina.  Spesso  decidiamo di conviverci, ma forse non tutti sanno che esiste un metodo veloce ed indolore per determinare la presenza di tali infezioni: il tampone vaginale, ovvero un esame diagnostico che viene effettuato dall’ostetrica con un bastoncino, simile ad un cotton-fioc.


Ti ricordiamo che è possibile eseguire l’esame presso il Centro Prelievi di Busto Arsizio.

Quando eseguire l'esame?

Ogni martedì, previa prenotazione

  • Con il Sistema Sanitario Nazionale, dalle 9:00 alle 10:00
  • In regime privato, dalle 8:00 alle 9:00

 Per maggiori informazioni, clicca qui

Stampa

Pap Test? Eseguilo al Centro Prelievi di Busto Arsizio

.

Lo sapevi che il Pap test é un esame fondamentale per la prevenzione del tumore del collo dell’utero?
E’ considerato, infatti, un test di screening, perché si esegue anche su donne sane per eludere qualsiasi tipo di problema che possa causare la comparsa di tumori.
Basti pensare che ogni anno, in Italia, si riscontrano circa 3.500 nuovi casi di tumori del collo dell’utero ed ad una donna su 10.000 viene diagnostica una forma avanzata. Un dato rassicurante è che la mortalità per questo tipo di tumore è inferiore all’1‰  (*Fonte: www.airc.it)

Non dimenticare, quindi, di pensare alla tua salute ed eseguire regolarmente il Pap test!
Presso il Centro Prelievi di Busto Arsizio (via Alberto da Giussano, 9), è possibile eseguirlo sia privatamente che in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale.


A cosa serve il Pap test?

Il Pap test è un esame molto semplice, che permette di individuare in maniera preventiva la presenza di eventuali cellule tumorali. Questo è possibile grazie al prelievo di alcune cellule dalla parete del collo dell’utero e dal canale cervicale. Grazie a questo esame, è possibile riscontrare la presenza di infezioni virali, tra cui L’HPV,  ossia il virus del papilloma che è la causa principale dei tumori del collo dell’utero.

 

Quando è consigliato il Pap test?

Medici ginecologi consigliano di eseguire il primo Pap test poco tempo dopo i primi rapporti sessuali e replicarlo una volta all’anno o una volta ogni tre anni (in base al proprio trascorso medico-sanitario). In ogni caso, il Pap test è un esame di screening rivolto a tutte le donne di età compresa tra i 25 e i 64 anni.
In caso di test positivo, la paziente sarà invitata ad eseguire una colposcopia per approfondire il risultato iniziale e, nel caso, eseguire l’asportazione di lesioni patologiche, se presenti.
Anche le donne più mature, per esempio sopra i 70 anni, sono invitate ad eseguire visite e controlli periodici, eseguendo un Pap test ogni 2-3 anni.

Se vuoi avere maggiori informazioni, visita il sito del nuovo Centro Prelievi di Busto Arsizio.

Stampa

Spermiogramma: un esame per lui

.

Sospetta infertilità maschile? Lo spermiogramma e la spermiocoltura, sono gli esami consigliati per “lui”.

Esami, che da qualche settimana, possono essere eseguiti in Humanitas Mater Domini.


Cos’è lo spermiogramma?

Lo spermiogramma consiste nell’analisi del liquido seminale, per verificare fertilità e lo stato di salute di tutto l’apparato genitale.

I parametri più comuni che vengono misurati sono l'aspetto (colore), il pH, la viscosità, il tempo di fluidificazione, la concentrazione ossia il numero di spermatozoi per ml (valori bassi possono essere indice di malfunzionamento dei testicoli, ad esempio per problemi legati al varicocele o a danni testicolari pregressi), la percentuale di forme normali, la percentuale di motilità degli spermatozoi (possono diminuire in caso di flogosi prostatica), la concentrazione dei leucociti per ml di sperma (può aumentare in caso di flogosi prostatica).
L'assenza completa di spermatozoi nell'intero eiaculato, condizione che va sotto il nome di Azoospermia, comporta l'indicazione ad eseguire una serie di indagini andrologiche e genetiche, per riuscire a trovarne la causa e poter fornire un'alternativa all' impossibilità a concepire per via naturale.

“Negli ultimi cinquant’anni la qualità del liquido seminale si è ridotta notevolmente. Lo spermiogramma resta quindi la prima indagine da effettuare dopo tentativi falliti per ottenere una gravidanza in modo naturale. Questo consente di capire la strada da intraprendere per iniziare un iter diagnostico maschile o femminile oppure per l’applicazione di tecniche di procreazione medicalmente assistita”, spiega la dottoressa Alessia Bettaccini, Biologa Seminologa e Specialista in Microbiologia e Virologia di Humanitas Mater Domini.

 

Cos’è la spermiocoltura?

La spermiocoltura è l'esame che permette di rilevare la presenza e la tipologia di eventuali microrganismi patogeni all'interno di un campione di sperma. La presenza di germi patogeni nel liquido seminale di una coppia infertile, potrebbe spiegare le cause di una possibile subfertilità o un possibile ostacolo (ostruzione) all'emissione degli spermatozoi prodotti dai testicoli nel liquido seminale. Questo esame è utile per individuare le infezioni a carico degli organi dell'apparato genitourinario maschile, ovvero: la prostata, le vescicole seminali, l'epididimo e l'uretra (l'esame diagnostico d'elezione, per la ricerca di agenti patogeni nell'uretra, è il tampone uretrale).

 

Per prenotare l'esame, telefonare al numero 0331 476210.

Stampa

Breath Test: scopriamo le intolleranze!

.

 

Il Breath Test o “Test del respiro” è un test non invasivo che permette di valutare l’intolleranza al lattosio, il tempo di transito intestinale ed un’eventuale colonizzazione anomala del nostro intestino da parte di alcuni batteri.

 

A chi è consigliato l’esame?

A tutte le persone che cercano una risposta a quei sintomi spesso difficili da interpretare come il gonfiore, l’aria nella pancia che stenta a passare, la diarrea, la stipsi, la digestione lenta o cattiva, la flatulenza o le continue eruttazioni.

Un discorso a parte merita l’Urea Breath Test che è rivolto alle persone che soffrono di reflusso, acidità, gastrite o ulcera. Permette di ricercare l’Helicobacter Pylori, responsabile di molti sintomi dell’apparato digerente, in modo assolutamente non invasivo.


Quali tipi di Breath Test esistono?

Oltre all’Urea Breath Test, esistono altri tre tipi di Breath test: quello al lattosio, al lattulosio e al glucosio.
Il Breath Test al lattosio permette di verificare se si è intolleranti al latte ed i suoi derivati, come i latticini freschi.

Il Breath Test al lattulosio serve per la determinazione del tempo di transito intestinale e, pertanto, è rivolto a coloro che soffrono di alitosi, digestione lenta, gonfiore, stipsi, coliche addominali e meteorismo.

Il Breath Test al glucosio, infine, determina un’eventuale colonizzazione batterica anomala.

E’ dunque molto utile per le persone che presentano disturbi come discomfort addominale, gonfiore, diarrea, crampi addominali e digestione lenta.


Vuoi saperne di più? Leggi le novità del Servizio di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva.

L'OSPEDALE

Ospedale Humanitas Mater DominiOspedale polispecialistico. Aree dedicate alla cura di malattie cardiovascolari, ortopediche, oncologiche. Centro diagnostico.

INIZIATIVE ED EVENTI

Iniziative ed Eventi Mater DominiConsulta le iniziative e gli eventi di educazione sanitaria organizzati dall'Ospedale.

NEWS

News Humanitas Mater DominiScopri le ultime novità e i consigli per vivere meglio dei nostri specialisti.

Leggi tutte le news.