Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

L'Ospedale

Stampa

A Marzo alimentazione e prevenzione gratuita

 

Impariamo a camminare, parlare, mangiare… ma quanti di noi sanno nutrirsi correttamente? Tra il semplice saziarsi e la scelta consapevole degli ingredienti protagonisti della nostra tavola, c’è una sostanziale differenza. Per tenere il passo con una vita attiva e al contempo frenetica, infatti, è fondamentale un quotidiano apporto nutrizionale, con varietà di scelta e adeguati abbinamenti.

 
 

A lezione di “Corretta alimentazione”: prevenzione gratuita

A Marzo, mercoledì 22 e giovedì 23, presso Il Poliambulatorio Humanitas Mater Domini sono organizzate due giornate interamente rivolte alla cultura alimentare con le dottoresse Laura Carabelli (dietologa) e Marzia Sucameli (biologa nutrizionista), specialiste presso il Centro Medico di Lainate, con consulti gratuiti individuali rivolti a tutti.

Per aderire all’iniziativa, occorre telefonare al numero 02 83458838 da lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00, a partire da lunedì 6 marzo (fino ad esaurimento posti disponibili).

 

Diversi problemi, una soluzione

Se soffri di patologie diagnosticate dal medico (ad esempio reflusso gastrico, diabete, ipertensione), se vuoi alimentarti in modo sano e naturale o se semplicemente desideri perdere peso ed acquisire uno stato di benessere generale, un primo incontro con gli specialisti in nutrizione potrebbe essere la giusta risposta.

L’obiettivo è orientarsi verso un nuovo stile di vita, sano ed equilibrato, in cui il cibo si rivelerà un prezioso alleato.

 

Sede dell’iniziativa:

Humanitas Mater Domini - Poliambulatorio di Lainate

Via Lamarmora, 5 - 20020 Lainate (MI)

Stampa

Malattie infiammatorie croniche intestinali, un nuovo Ambulatorio

Le malattie infiammatorie croniche intestinali interessano indistintamente uomini e donne ed iniziano a manifestarsi fra i 15 e i 45 anni.

La malattia di Crohn e la rettocolite ulcerosa sono le più diffuse: colpiscono oltre 5 milioni di persone in tutto il mondo, circa 200.000 solo in Italia. Il dato è purtroppo in crescita. Negli ultimi 10 anni, infatti, la diagnosi di nuovi casi e il numero di ammalati sono cresciuti di circa 20 volte.

Un passo avanti di Humanitas Mater Domini nella diagnosi e cura di queste patologie, grazie al professor Silvio Danese, specialista di fama internazionale che ha pubblicato oltre 200 articoli su riviste scientifiche ad alto impact factor, impegnato in progetti di ricerca di base e studi clinici sull'uso di nuovi farmaci in pazienti affetti da malattie infiammatorie croniche intestinali, in collaborazione con numerosi centri italiani, europei e statunitensi. E’ inoltre Presidente Eletto della European Crohn’s and Colitis Organisation (ECCO), la più grande associazione internazionale di specialisti in Malattie Infiammatorie Intestinali.

“La causa di queste malattie è ancora sconosciuta, ma l’ipotesi prevalente è quella di una reazione immunologica abnorme da parte dell’intestino nei confronti di antigeni (per esempio, batteri normalmente presenti nell’intestino). Questo squilibrio immunologico può instaurarsi per un’alterata interazione tra fattori genetici propri dell’individuo e fattori ambientali. Le malattie infiammatorie croniche dell’intestino presentano, inoltre, una certa ‘familiarità’, ovvero la tendenza ad un maggior rischio nei parenti delle persone affette, ma non sono malattie ereditarie”, spiega il professor Silvio Danese, coordinatore del nuovo Ambulatorio per le malattie infiammatorie croniche intestinali (in inglese IBD, inflammatory bowel disease) di Humanitas Mater Domini.

 

Malattia di Crohn e la rettocolite ulcerosa: dalla diagnosi alla cura

La malattia di Crohn colpisce l’apparato digerente, dalla bocca all’ano, con un più frequente coinvolgimento dell’ultima ansa del piccolo intestino (ileo) e del cieco. E’ una patologia subdola, talvolta silente, spesso confusa con la sindrome dell’intestino irritabile. La presenza di dolore addominale e diarrea non è costante. Per questo motivo, molto spesso il paziente trascura i sintomi o non dà loro peso, finché non ne compaiono anche di più importanti come febbre o perdita di peso, che inducono a rivolgersi al gastroenterologo.

La colite ulcerosa o rettocolite ulcerosa, invece, colpisce il retto (l’ultima parte del grosso intestino) e può interessare tutto il colon. Generalmente, la colite ulcerosa si presenta con continua diarrea con sangue.

Per individuarle e tenerle sotto controllo, è importante fare una diagnosi precoce. “La difficoltà nel diagnosticare queste patologie, è il fatto che non esiste un test diagnostico unico. Fare diagnosi significa mettere insieme tanti pezzi di un puzzle: i sintomi riferiti dal paziente, esami di laboratorio, indagini endoscopiche, imaging avanzato, esame istologico. La terapia consiste nella somministrazione di farmaci tradizionali antinfiammatori oppure oggi è possibile giovarsi dei nuovi farmaci biologici”, conclude il prof. Danese.

 


Professor Silvio Danese

L'attività clinica e di ricerca del prof. Silvio Danese si è rivolta in questi anni principalmente allo studio dei meccanismi patogenetici delle malattie infiammatorie croniche intestinali, e ai meccanismi d'azione dell'impiego di nuovi farmaci biologici nella terapia della malattia di Crohn e della rettocolite ulcerosa. È presidente Eletto della European Crohn’s and Colitis Organisation (ECCO), la più grande associazione internazionale di specialisti in Malattie Infiammatorie Intestinali fondata nel 2001 con l’obiettivo di migliorare le cure dei pazienti affetti da queste patologie. Per le sue ricerche ha ricevuto importanti finanziamenti da prestigiose organizzazioni americane come la Crohn's and Colitis Foundation of America e la Broad Medical Foundation, oltre che dalla Comunità Europea, pubblicando oltre 200 articoli su riviste scientifiche ad alto impact factor. Dal 2006, coordina presso Humanitas il Centro per le malattie infiammatorie croniche intestinali, dirige il Laboratorio di Immunopatologia Gastrointestinale ed è impegnato in progetti di ricerca di base e studi clinici sull'uso di nuovi farmaci in pazienti affetti da malattie infiammatorie croniche intestinali, in collaborazione con numerosi centri italiani, europei e statunitensi. Dal 2016 è anche docente di Humanitas University.

Stampa

INCONTRO al FEMMINILE 16 febbraio: trasgredire per stare bene

A Castellanza appuntamento tutto al femminile, dove i temi centrali saranno il benessere mentale, l’equilibrio ormonale, l’alimentazione e la sessualità


Giovedì 16 febbraio si terrà un incontro dedicato all'universo femminile con gli specialisti di Humanitas Mater Domini e del Poliambulatorio di Lainate.

Alle ore 20.45 presso la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Carolina Albasio, non perdete l’occasione di ascoltare le riflessioni e i consigli di un team di relatori tutto al femminile che si concentrerà sul tema della “trasgressione”.

Eleonora Bernardini (ostetrica), Laura Carabelli (dietologa), Elena Corradini (ginecologa), Pamela Franchi (psicologa) e Barbara Pirali (endocrinologa) spiegheranno, infatti, di come la trasgressione può far stare bene, coinvolgendo benessere mentale, equilibrio ormonale, alimentazione e sessualità.

 

Un’anticipazione…
I corretti stili di vita utili al raggiungimento della salute vengono spesso proposti come una serie di prescrizioni, regole a cui adattare la nostra vita: uscire da questi confini è un attentato al benessere.
Una serie infinita di doveri che, se trasgrediti, ci condannano, attribuendoci la totale responsabilità del nostro malessere fisico ed interiore.

Se per essere sani e felici è sufficiente aderire ad un programma, perché è così difficile attenersi alle regole?
E poi, è vero che la trasgressione è fonte solo di guai?
Trasgredire rappresenta il proiettarsi oltre un limite, ma come funzionano corpo e mente?
La trasgressione può rappresentare il momento di passaggio ad un nuovo benessere?
Dove si colloca il “piacere”?

Quello che le specialiste propongono è un viaggio attraverso l’analisi di alimentazione, psiche, cervello e sessualità, perché la trasgressione può rappresentare il passaggio attraverso cui raggiungere il benessere inteso come una danza su musiche sempre nuove e non come uno statico punto di arrivo.


...perché se conosci, puoi prevenire e curare!


TITOLO INCONTRO: Trasgredire per stare bene: benessere mentale, equilibrio ormonale, alimentazione e sessualità
QUANDO: giovedì 16 febbraio, ore 20.45
DOVE: Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Carolina Albasio, via Luigi Pomini 13 (Castellanza - VA)

PROGRAMMA: clicca qui per visionare il programma dell'incontro

Stampa

CORSI per le DONNE

 Per essere donne, per essere consapevoli, per essere felici

 

Il 31 gennaio inizierà il secondo ciclo, dei tre previsti, dei corsi dedicati alle donne organizzati dalla ginecologa Elena Corradini: “Perineo Libera Tutte“ e “L‘arte di dare alla luce”.

 

Un'anticipazione dei corsi...

L’arte di dare alla luce” è un percorso di accompagnamento alla nascita (corso pre parto) in cui si alternano momenti di discussione/informazione a temi caldi di gravidanza, parto, prime cure al neonato. Il tutto affiancato a momenti dedicati al corpo, integrando aspetti fisici e psicologici relativi a questo momento. Una novità di questo ciclo è la conduzione del corso da parte dell’ostetrica Sara Bianchi e della psicologa Pamela Franchi che accompagneranno le future mamme alla scoperta dei segreti per vivere una maternità serena e consapevole.

Perineo libera tutte!” è un corso che si rivolge a donne di tutte le età, dall’adolescenza alla menopausa: le partecipanti vengono “prese per mano” e guidate  attraverso l’esperienza dell’ascolto del proprio corpo alla scoperta del “perineo”. L'obiettivo è imparare a conoscere la zona genitale femminile prendendone consapevolezza attraverso un percorso attivo fatto di esercizi e visualizzazioni, allenandolo, così da migliorare e risolvere alcune fastidiose problematiche uro-ginecologiche ricorrenti, come ad esempio vaginiti, cistiti, dolori o difficoltà durante rapporti sessuali e piccole perdite di urina.

I nostri corsi “Perineo libera tutte“ e “L’arte di dare alla luce” oltre ad essere incentrati sul corpo, mirano all'ascolto e alla messa in scena della proprie emozioni per una crescita personale e un migliore equlibrio psicofisico.

 

DOVE: La sede dei corsi è la Sala specchi” al Pala Borsani di Castellanza (via per Legnano 3, Castellanza).

 

QUANDO:
Secondo ciclo 2017

GENNAIO: 31 - FEBBRAIO: 7, 14, 21, 28 - MARZO: 7


Terzo ciclo 2017

MAGGIO: 2, 9, 16, 23, 30 - GIUGNO: 6

Gli orari sono a partire dalle 19.00 per il corso “L’arte di dare alla luce”, rivolto alle mamme in attesa, e dalle 20.45 per chi desidera partecipare a “Perineo libera tutte”.

 
Per ulteriori informazioni e per conoscere le modalità di iscrizione

Scrivere una e-mail all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Puoi scaricare qui la brochure dei corsi:

Allegati:
Scarica questo file (Corsi Donna-brochure.pdf)Brochure Corsi Al Femminile[ ]294 Kb
Stampa

AAA Volontari Cercasi

“Diventa anche tu un volontario” è  l’appello della campagna di Humanitas Mater Domini: si ricercano volontari per il VII corso di formazione che si terrà nel mese di Aprile, dal 3 al 7.

Oggi, una buona squadra di volontari Platys si muove in Ospedale, ma si necessita sempre di nuovi volti perché i servizi crescono e con loro le esigenze di dare risposte sempre più soddisfacenti agli utenti e ai pazienti.

Fino a venerdì 10 Febbraio sarà possibile aderire alla nuova campagna di reclutamento di collaboratori per il progetto Platy.

Oltre alle doti umane di sensibilità e disponibilità nei confronti dei pazienti, per essere volontari Platys è necessario avere compiuto 18 anni, avere la disponibilità di almeno 4 ore settimanali, aver sostenuto un colloquio attitudinale e frequentare un corso di formazione (gratuito) che insegni al volontario a riconoscere ed affrontare le diverse situazioni problematiche che possono presentarsi nel rapporto con il malato e la sua famiglia.

Per informazioni, è possibile chiamare il numero 0331 476339 da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 17.00 oppure scrivere all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

L'OSPEDALE

Ospedale Humanitas Mater DominiOspedale polispecialistico. Aree dedicate alla cura di malattie cardiovascolari, ortopediche, oncologiche. Centro diagnostico.

INIZIATIVE ED EVENTI

Iniziative ed Eventi Mater DominiConsulta le iniziative e gli eventi di educazione sanitaria organizzati dall'Ospedale.

NEWS

News Humanitas Mater DominiScopri le ultime novità e i consigli per vivere meglio dei nostri specialisti.

Leggi tutte le news.