Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sulle nostre campagne promozionali e sull'uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di chiudere questo banner o di proseguire nella navigazione cliccando al di fuori di esso esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy

News

Stampa

Corsi pensati al femminile

.

 A maggio prende il via, il terzo ciclo corsi dedicati alla donna: "L'arte di dare alla luce” e“ Perineo libera tutte!”

“L’arte di dare alla luce” è un percorso di accompagnamento alla nascita che ha la caratteristica di essere declinato su misura al gruppo di “pance” che si crea, alternando momenti di discussione/informazione ai temi caldi di gravidanza, parto, prime cure al neonato. Il tutto affiancato a momenti dedicati al corpo, integrando aspetti fisici e psicologici relativi a questo momento.

“Perineo libera tutte!” è un corso che si rivolge a donne di tutte le età, dall’adolescenza alla menopausa: le partecipanti vengono “prese per mano” e guidate  attraverso l’esperienza dell’ascolto del proprio corpo. L'obiettivo è di migliorare la consapevolezza dell’importanza del pavimento pelvico, allenandolo, così da migliorare e risolvere alcune fastidiose situazioni, come ad esempio frequenti vaginiti, cistiti ricorrenti, dolori o difficoltà durante rapporti sessuali e piccole perdite di urina.

 

Come partecipare?

Il corso è a pagamento. Le lezioni si svolgono presso “ la Sala Specchi” al Pala Borsani di Castellanza (via per Legnano 3, Castellanza).

Quando?

Maggio: 8 – 15 – 22 – 29

Giugno: 5 - 12

Orario dei corsi:

Perineo libera tutte! 20.45 -  22.00

L’arte di dare alla luce: 19.00 - 20.30

 

Per ulteriori informazioni e per conoscere le modalità di iscrizione:

Telefonare ai seguenti numeri: 347 4480376 Dr.ssa Pamela Franchi, 3498773727 Dr.ssa Eleonora Bernardini o scrivere una e-mail all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

Allegati:
Scarica questo file (Corsi al femminile.pdf)Corsi al femminile.pdf[ ]256 Kb
Stampa

Focus sulle allergie pediatriche

.

I numeri delle allergie pediatriche

• 2 milioni gli under 14 colpiti ad almeno una allergia
• 800.000 gli allergici alle graminacee
• 700.000 gli allergici alla parietaria
• 500.000 agli acari della polvere
• 200.000 al pelo di cane e gatto
• 500.000 under 14 sono allergici a uno o più cibi (100.000 al latte, 80.000 alle uova, 50.000 a noci o arachidi)

“L’allergia è un’alterazione del sistema immunitario in cui sostanze normalmente innocue (definite allergeni) vengono percepite come minaccia e diventano il bersaglio delle difese immunitarie dell’organismo. Il bambino ereditariamente predisposto, quando viene a contatto con gli allergeni, produce anticorpi (le immunoglobuline E, IgE) che scatenano le reazioni allergiche e le malattie allergiche. Le più comuni sono la rinite allergica, la congiuntivite allergica, asma, eczema o dermatite atopica”, spiega la dottoressa Daniela Frasca, specialista in Allergologia Pediatrica di Humanitas Mater Domini.

Esiste una predisposizione genetica?

Si. Se mamma e papà non sono allergici, il rischio che un figlio sia allergico è pari al 10 - 15%. Se uno dei genitori è allergico, invece, il rischio sale al 30% e, se entrambi i genitori soffrono di una malattia allergica, il rischio raggiunge il 60 - 80%. 


Quali sono le cause dell’aumento di incidenza delle allergie?

“Tra le principali cause dell’impennata di incidenza di allergie in età pediatrica, negli ultimi anni si riconoscono gli stili e le condizioni di vita tipicamente “occidentali”: inquinamento, stress, fumo, cattiva alimentazione, eccessiva igiene personale. Molti studi hanno dimostrato che, in particolare, il fumo è uno dei principali responsabili dell’insorgenza di allergopatie e, in presenza di allergie già conclamate, è in grado di favorirne la progressione. Alcune sostanze contenute nel fumo di sigaretta, infatti, stimolano la produzione di importanti molecole irritanti. Altrettanto pericoloso è lo smog cittadino. Gli esperti considerano l’allergia come un’epidemia del benessere a causa di un eccesso di igiene: la maggior attenzione all’igiene e alla pulizia, ha ridotto la comparsa delle infezioni, di conseguenza il sistema immunitario si attiva contro sostanze innocue”, afferma la specialista.

Le più diffuse allergie pediatriche

Tra gli allergeni, i pollini la fanno da padroni e, assieme agli acari della polvere, sono responsabili della maggioranza delle manifestazioni allergiche nell'infanzia. In età pediatrica, l’allergia alimentare colpisce meno dell'1% dei bambini e, nella maggior parte dei casi, migliora spontaneamente entro i 6 anni di vita, quando il bambino diventa tollerante nei confronti dell'alimento in causa.  Latte, uova, noci e arachidi sono le allergie più frequenti e, spesso, l'ipersensibilità a questi cibi segna l'inizio dell'evoluzione verso altre malattie allergiche quali la rinite e l’asma.


Si può fare prevenzione?

Riguardo alla prevenzione, evitare il fumo passivo, allattare al seno almeno fino a sei mesi, un’alimentazione corretta della madre e la riduzione dell'esposizione all'inquinamento, sono le regole fondamentali.


Per informazioni, telefonare al nr. 0331 476210.

Stampa

Couseling nutrizionale. Cos'è? A chi si rivolge?

.

Ne parliamo con la dottoressa Elisabetta Macorsini, specialista dell’Ambulatorio di Nutrizione e Salute in Humanitas Mater Domini (Castellanza) e Humanitas Medical Care Arese.

“Il couseling nutrizionale é un approccio innovativo in ambito nutrizionale. E’ tenuto da un un professionista che aiuta a motivare e sostenere attivamente le persone durante il regime alimentare indicato. A differenza della dietoterapia prescrittiva, durante la quale la persona segue le indicazioni alimentari, avendo magari la difficoltà a conservare nel tempo i risultati raggiunti con la dieta, con il couseling nutrizionale, invece, le persone sono coinvolte in un percorso attivo di apprendimento di corrette regole alimentari. Avviene dunque un cambiamento responsabile del proprio stile di vita”, spiega la specialista.

 

Il percorso di couseling si articola in una prima visita e in una serie di incontri volti a:

  • Favorire la presa di coscienza di abitudini alimentari e stili di vita non corretti
  • Trasmettere comportamenti sani applicabili 
  • Individuare una strategia per consolidare nel tempo le informazioni e i risultati raggiunti

L’obiettivo viene perseguito stimolando la compliance (aderenza al trattamento), il senso di autoefficacia e l’autostima.

A chi è consigliato il couseling nutrizionale?

Il couseling nutrizionale è consigliato a:

  • A tutte le persone sane che desiderano modificare le proprie abitudini alimentari verso uno stile di vita più salutare o che vogliono migliorare le proprie prestazioni (ad esempio in ambito sportivo)
  • Soggetti a rischio, ad esempio persone in sovrappeso
  • Soggetti con patologie (disturbi alimentari, malattie metaboliche, tumori, obesità) che hanno bisogno di modificare le proprie abitudini alimentari

Come prenotare?

Il couseling nutrizionale è un’attività privata ed è gestito dalla dottoressa Elisabetta Macorsini.

Le prenotazioni sono possibili in:
Humanitas Mater Domini: 0331 476210
Humanitas Medical Care Arese: 02 83456777

 

 

 

 

L'OSPEDALE

Ospedale Humanitas Mater DominiOspedale polispecialistico. Aree dedicate alla cura di malattie cardiovascolari, ortopediche, oncologiche. Centro diagnostico.

INIZIATIVE ED EVENTI

Iniziative ed Eventi Mater DominiConsulta le iniziative e gli eventi di educazione sanitaria organizzati dall'Ospedale.

NEWS

News Humanitas Mater DominiScopri le ultime novità e i consigli per vivere meglio dei nostri specialisti.

Leggi tutte le news.