COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
0331 476111

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRIVATI e CONVENZIONATI
0331 476210

Da lunedì a venerdì dalle 8.00 alle 18.30 (orario continuato)
Sabato dalle 8.30 alle 13.00

Prenotazione SSN
0331 476210

Da lunedì a venerdì dalle 09:30 alle 16:30 (orario continuato)
Sabato dalle 8.30 alle 12.30

Centro odontoiatrico
0331 476336

Estradiolo

L’Estradiolo è un ormone steroide estrogeno. Si occupa della regolazione del ciclo mestruale della donna e della comparsa e al mantenimento dei caratteri sessuali femminili (tuttavia, viene prodotto in concentrazioni inferiori anche dall’organismo maschile).

Durante la pubertà contribuisce alla maturazione degli organi riproduttivi femminili (vagina, utero, tube, ovaie) e stimola la comparsa dei caratteri sessuali secondari (sviluppo delle mammelle e della tipica conformazione corporea con deposizione del grasso su seno, fianchi e cosce). Inoltre, svolge un’azione protettiva contro l’osteoporosi.

A cosa serve l’Estradiolo?

L’Estradiolo viene assunto da donne in post-menopausa per tenere sotto controllo i sintomi tipici, e per prevenire patologie associate a questa condizione, come l’osteoporosi. Funge da terapia ormonale sostitutiva.

Come si assume l’Estradiolo?

L’Estradiolo può essere somministrato sotto forma di compresse per uso orale, sotto forma di cerotto transdermico per permettere la diffusione attraverso la pelle, sotto forma di preparati per iniezioni e sotto forma di gel per uso locale.

Effetti collaterali dell’Estradiolo

Diversi sono gli effetti collaterali riconosciuti dovuti all’uso di Estradiolo. Tra i più frequenti ricordiamo:

  • variazioni del peso;
  • aumento delle dimensioni e della tensione mammaria;
  • alterazioni della funzionalità del fegato;
  • alterazioni della tolleranza al glucosio;
  • emicrania;
  • palpitazioni;
  • malessere generale;
  • vertigini;
  • depressione;
  • cambiamenti della libido;
  • aumento delle dimensioni dell’endometrio;
  • incontinenza urinaria;
  • cistite;
  • ipercolesterolemia;
  • difficoltà respiratorie;
  • rinite.

Si ricorda che generalmente l’uso del cerotto transdermico e del gel riducono gli effetti avversi rispetto all’assunzione orale.

Controindicazioni e avvertenze sull’utilizzo dell’Estradiolo

È importante ricordare che le terapie a base di estrogeni aumentano il rischio di sviluppare il carcinoma al seno, il carcinoma endometriale e altre patologie come malattie tromboemboliche, coronaropatie e ictus.

L’uso del farmaco in gravidanza e in allattamento è controindicato, sebbene a oggi dagli studi epidemiologici non siano emersi particolari effetti dannosi o che provocano mutazioni al feto.

Prenota una visita