COME TI POSSIAMO AIUTARE?

Centralino
0331 476111

Se hai bisogno di maggiori informazioni contattaci telefonicamente

PRIVATI e CONVENZIONATI
0331 476210

Da lunedì a venerdì dalle 8.00 alle 18.30 (orario continuato)
Sabato dalle 8.30 alle 13.00

Prenotazione SSN
0331 476210

Da lunedì a venerdì dalle 09:30 alle 16:30 (orario continuato)
Sabato dalle 8.30 alle 12.30

Centro odontoiatrico
0331 476336

Cianosi

La cianosi è una situazione per cui la cute e le mucose prendono un colore bluastro. Collegata ad una mancanza di ossigeno nel sangue, può apparire repentinamente insieme ad altri sintomi o svilupparsi nel tempo senza sintomi palesi o specifici.

Quali patologie si possono collegare alla cianosi?

Le malattie che si possono collegare a cianosi sono le seguenti:

Aterosclerosi

BPCO

Claudicatio intermittens

Embolia

Embolia polmonare

Geloni

Infarto polmonare

Insufficienza cardiaca

Policitemia vera

Pre-eclampsia

Sepsi

Shock settico

Sindrome di Raynaud

Tetano

Si rammenta che questo non è un elenco completo e che è sempre meglio andare dal proprio dottore di fiducia in presenza di continuità dei sintomi.

Quali sono le soluzioni per la cianosi?

Quando la cianosi è causata dall’esposizione al freddo o dalla Sindrome di Raynaud (una condizione in cui le basse temperature fermano il flusso del sangue alle estremità del corpo) può essere evitata difendendosi dal freddo con il riscaldamento e con un abbigliamento adatto. In altre situazioni, è meglio andare da un dottore, poiché la cianosi può risultare il sintomo di numerosi disturbi medici anche seri.

Con cianosi quando andare dal proprio dottore?

Gli adulti dovrebbero andare da un dottore o al Pronto Soccorso quando la cianosi è collegata anche a disturbi respiratori, male al petto, produzione di muco scuro, incremento dei mal di testa, febbre, sonnolenza o stato confusionale.

Nell’eventualità che siano bambini a presentare cianosi, è meglio cercare l’aiuto di un dottore se il problema è collegato a disturbi respiratori (che qualche volta possono essere collegati ad una specie di grugnito) o ad intensa stanchezza. Se il bambino curva le spalle in su quando è seduto, ha il corpo molle, dilata le narici per respirare, perde l’appetito e ha problemi a dormire si consiglia di andare dal dottore.

Questo testo è stato redatto dagli specialisti di Humanitas Mater Domini.

Nessuna parte di esso può essere in alcun modo riprodotta per terze parti o da queste utilizzata.

Data di pubblicazione: 21/07/2017

Prenota una visita