Cibo degli Dei per gli antichi Maya e oggi vera e propria prelibatezza per milioni di estimatori, ilcioccolato è composto da numerose molecole chimiche che interagiscono positivamente con il nostro DNA.

Conosciuto come ricco di grassi e zuccheri, quali sono in realtà gli effetti benefici che il cioccolato ha sul nostro corpo? Ne parliamo con la dottoressa Marzia Sucameli, nutrizionista di Humanitas Mater Domini.

Cioccolato: proprietà e curiosità

1. Il cioccolato viene anche definito “longevity smart food”.

Grazie alla quercetina (composto naturale presente in una grande varietà di frutti e verdure), il cioccolato ha la straordinaria capacità di rallentare l’invecchiamento e favorire la longevità.

2. Ha un’azione protettiva sul cuore.

Il cioccolato, se fondente, ha la capacità di migliorare le funzionalità del cuore, aiutandolo a contrastare infarti o ictus. Ad agire positivamente su cuore ed arterie, sono alcune molecole del cioccolato, quali: quercetina, flavonoidi (ossia molecole antiossidanti) e teobromina (sostanza che deriva dalla caffeina)”, spiega la specialista.

3. Aiuta colesterolo, pressione e fluidità del sangue.

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che un consumo abituale di 30 grammi al giorno di cioccolato nero fondente (almeno al 70%) sarebbe in grado di abbassare la pressione, regolare i livelli di colesterolo, migliorare l’elasticità dei vasi sanguigni e la fluidità del sangue.

4. Se accostato al latte, il cioccolato fondente perde la sua efficacia.

Per una questione di chimica, il cioccolato al latte e bianco sono privi delle molecole che hanno un’azione protettiva per il cuore. Addirittura, se il cacao amaro viene mischiato ad una tazza di latte, le particelle di quest’ultimo catturano quelle benefiche del cacao.

Informazioni utili

Le visite nutrizionistiche sono erogate in regime privato.

Per prenotare online una televisita nutrizionistica-dietologica, clicca qui

Per maggiori approfondimenti, consulta l’Ambulatorio di Nutrizione Salute.