Particolarmente efficace per il trattamento delle patologie osteo-articolari, da pochi anni l’ozonoterapia si è affermata anche nella medicina estetica per il trattamento della cellulite. Con il dottor Domenico Accardo, ortopedico di Humanitas Mater Domini e Humanitas Medical Care Busto Arsizio, abbiamo approfondito l’argomento.

Ozonoterapia: che cos’è?

L’ozonoterapia è un trattamento solitamente utilizzato in ortopedia, per la cura di ernie, tendiniti, stiramenti, contratture muscolari, ecc. Oggi anche in ambito estetico, per combattere la classica “buccia di arancia”.

Consiste in iniezioni sottocutanee di una miscela di ossigeno ed ozono medicale. Innocue, prive di effetti collaterali, che non presentano tendenzialmente controindicazioni, queste vengono eseguite solo dopo un’accurata visita specialistica volta ad accertare la necessità del trattamento.

Cellulite: come si contrasta?

La cellulite, oltre ad essere un inestetismo, è un vero e proprio disturbo che si manifesta nelle donne obese, normolinee, ma anche magre. Caratterizzata da strati di grasso localizzato, la cellulite è solitamente causata dall’ipertrofia delle cellule adipose che, provocando un accumulo di liquidi (ritenzione idrica), rallenta il flusso sanguigno nell’area coinvolta.

Per contrastare e prevenirla, dunque, è necessario correggere quelle abitudini quotidiane che favoriscono il disturbo, come: un regime alimentare non equilibrato, una vita sedentaria, l’abuso di fumo e alcol, tacchi alti ed indumenti troppo stretti.

I benefici dell’ozonoterapia

Nonostante le correzioni allo stile di vita, a volte, il problema può permanere. In questo caso, un valido aiuto può essere l’ozonoterapia, che agisce:

  • Sciogliendo il grasso accumulato, attraverso un’azione lipolitica
  • Drenando e disinfiammando i tessuti
  • Riattivando la microcircolazione capillare, grazie all’ossigenazione dei tessuti
  • Riattivando e regolarizzando il metabolismo cellulare

I primi risultati possono essere apprezzati già dopo alcune sedute, anche se il numero di iniezioni varia a seconda dei casi ed è definito dallo specialista a seguito di un attento consulto. Genericamente, per ottenere un buon risultato, è necessario sottoporsi a cicli di una/due sedute a settimane, per 8/10 settimane ”, precisa il dottor Accardo.

Informazioni Utili

Le sedute sono erogate in regime privato.

Humanitas Mater Domini
Per prenotare, clicca qui
Humanitas Medical Care Arese
Per prenotare, clicca qui

Humanitas Medical Care Busto Arsizio
Per prenotare, clicca qui
Humanitas Medical Care Lainate
Per prenotare, clicca qui