I denti da latte (o decidui), generalmente fanno la loro comparsa a partire dai 6-8 mesi e si sviluppano fino ai 26-31 mesi. A spuntare sono prima gli incisivi centrali inferiori, gli ultimi invece i canini e i molaretti. Il bambino avrà 20 dentini, 10 per arcata. A partire dai 6 anni, all’incirca, si stima la caduta dei primi dentini. La favola magica del topolino che porta il soldino, in qualche modo ripagherà il piccolo del trauma della perdita!

Spunta il dente: come alleviare il fastidio?

Gonfiore delle gengive, maggiore salivazione, sonno disturbato, irritabilità, sono un segnale che il bimbo inizia a formare i primi denti. Un segnale molto comune è anche la tendenza a mettere in bocca, qualsiasi oggetto gli capiti tra le mani. Esistono dei giochi pensati ad hoc per alleviare questo fastidio: hanno superfici gommose e all’interno possiedono un liquido refrigerante capace di alleviare la sensazione di fastidio. È sempre necessario lavarli in maniera accurata ed è molto importante che i giochi vengano raffreddati in frigorifero, non in freezer. Una temperatura troppo fredda, infatti, può danneggiare le gengive.

Quando arrivano i denti permanenti?

La crescita dei denti permanenti inizia a 6 anni circa e termina intorno ai 13 anni. Questa transizione viene chiamata permuta. Può capitare che i denti permanenti compaiano prima ancora che i denti da latte siano caduti, ma non bisogna preoccuparsi. La spinta costante della lingua, infatti, aiuterà i dentini da latte a cadere per lasciar spazio ai nuovi. È comunque consigliata una visita dal dentista, che potrà consigliare la soluzione più adatta per risolvere questo piccolo problema.

Dagli 8 ai 10 anni la dentatura sarà mista, perché saranno presenti sia denti da latte che permanenti (24 in tutto, 12 permanenti e 12 decidui). I denti avranno colorazione differente, ma questo non deve preoccupare i genitori: i denti da latte sono per natura più bianchi, mentre quelli permanenti tenderanno maggiormente al giallo. La diversa colorazione è dovuta dalla differenza di composizione dei tessuti.

Dai 10 ai 13 anni i denti da latte saranno completamente sostituiti da quelli permanenti. Ultimi a comparire, i premolari e i molari.

Carie ai denti da latte? Non sottovalutiamole!

I denti decidui sono più fragili rispetto ai permanenti e, per questo motivo, sono soggetti più facilmente a carie, che possono raggiungere il nervo e provocare dolore. Perdere un dente a causa di una carie, potrebbe significare mancanza di spazio per l’eruzione dei denti permanenti o malposizioni. Per “scongiurare” le carie, è consigliato prestare attenzione all’alimentazione evitando bevande gassate, cibi zuccherati, dosi eccessive di succhi di frutta, dolci, snack e curare sempre l’igiene orale quotidiana.