Il dottor Giovambattista Rodà è il nuovo responsabile dell’Oncologia di Humanitas Mater Domini. Arriva dall’Azienda Ospedaliera “Bolognini” di Seriate (BG), ora ASST Bergamo Est, dove ha ricoperto il ruolo di medico dirigente di ruolo per 12 anni nell’Unità Operativa di Oncologia Medica.
“Insieme all’équipe medico infermieristica dell’Oncologia di Humanitas Mater Domini, il mio primo obiettivo è mantenere costante l’alto livello di professionalità e di servizio già presente, che ha permesso di diventare un punto di riferimento a livello territoriale. Sulla scia della mia esperienza, vorrei però portare alcune novità. In primo luogo, l’integrazione del percorso di cura attiva (trattamenti per contrastare la malattia), con l’implementazione di cure palliative simultanee, soprattutto nel paziente fragile – afferma il dottor Rodà. L’attivazione precoce di tali cure, infatti, spesso rivolte solo a pazienti in fase preterminale consentirebbe, invece, oltre che il controllo della malattia, anche un miglioramento della loro qualità della vita. Molto importante sarà la collaborazione con il Volontariato Platys dell’Istituto, per avviare progetti volti a sostenere sia i pazienti che le loro famiglie”.

Chi è il dottor Rodà?

Il dottor Giovambattista Rodà si laurea nel 2001 in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia. In seguito, consegue la specializzazione in Farmacologia (indirizzo Farmacologia Clinica e Chemioterapia) con il massimo dei voti presso l’Università degli Studi dell’Insubria. Sta conseguendo la seconda specializzazione in Oncologia Medica presso l’Università degli Studi di Verona. Per oltre 10 anni ha esercitato il ruolo di Medico Cure Palliative, conseguendo il titolo di Medico Professionista nel campo delle cure palliative e terapia del dolore.
Prima dell’ingresso in Humanitas Mater Domini è stato per 12 anni all’Azienda Ospedaliera “Bolognini” di Seriate (BG), ora ASST Bergamo Est, nell’Unità Operativa di Oncologia Medica, in qualità di medico dirigente di ruolo con incarico di alta specializzazione ed è stato anche componente del Comitato Etico aziendale. Ha ricoperto il ruolo di vice presidente della Lega Italiana Lotta ai Tumori (LILT) della delegazione Val Seriana (BG) ed è stato co-fondatore e consigliere dell’Associazione di Volontariato ONLUS “Amici dell’Oncologia” Val Seriana, Val Cavallina (BG). E’ componente dell’AIOM per il quale ha rivestito il ruolo di Consigliere Regionale Lombardia per il periodo 2011 – 2015.

Di cosa si occupa l’équipe diretta dal dr. Rodà?

L’Oncologia di Humanitas Mater Domini offre al paziente un team di specialisti per un approccio multidisciplinare nella prevenzione, diagnosi, cura e follow-up delle malattie oncologiche.
L’attività oncologica si svolge con il supporto di tutte le Unità Operative ed i Servizi presenti in Istituto ed avvalendosi di collaborazioni esterne per le discipline non disponibili (es. Radioterapia e Medicina Nucleare).

Il Servizio di Oncologia si occupa di eseguire:
Visite specialistiche oncologiche (prime visite, rivalutazioni, follow-up)
Infusione/somministrazione di farmaci antineoplastici (chemioterapia, immunoterapia, ormonoterapia, farmaci biologici)
Posizionamento e rimozione di accessi venosi centrali (Port-a-cath, Groshong, PICC)
Esecuzione di manualità: biopsie osteomidollari, biopsie cutanee, toracentesi, rachicentesi, paracentesi, biopsie mammarie, biopsie epatiche.

Un servizio che, grazie all’estrema attenzione al paziente sempre al centro del percorso di cura e la capacità di supportarlo durante un momento così delicato della sua vita, è diventato un punto di riferimento sul territorio. Nell’ultimo anno, infatti, sono state somministrate oltre 4.700 terapie a circa 800 pazienti.