Soluzione a problemi di edentulismo (mancanza di denti), deficit funzionali ed estetici, la protesi dentale fissa è in grado di ripristinare una buona masticazione e migliorare l’estetica del sorriso. Da oltre 15 anni, l’utilizzo di software digitali ha aiutato il lavoro degli odontotecnici nella realizzazione di protesi fisse, prima sui denti naturali e poi anche su impianti. Nel tempo si sono perfezionati anche sistemi di rilevamento delle impronte direttamente nella bocca del paziente, attraverso scanner a luce laser o strutturata.

Chirurgia implantare computer assistita e impronta ottica digitale

Usata per denti naturali, impianti, ortodonzia e in parte anche per le protesi mobili, l’impronta ottica digitale garantisce una serie di vantaggi per il paziente:

  • Maggior comfort: l’impronta digitale elimina le tradizionali paste da impronta che possono causare senso di vomito o di soffocamento, grande fastidio e ansia
  • Minore tempo per la presa di impronta che può essere interrotta e ripresa più volte, permettendo al paziente di chiudere la bocca, deglutire e riposare
  • Miglior precisione: si riducono le deformazioni tipiche dei gessi utilizzati per realizzare i “calchi”. Lo specialista può vedere immediatamente eventuali imprecisioni nella preparazione dei denti o nel rilievo dell’impronta stessa può “scansionare” in pochi secondi la sola area non ben rilevata. Al termine della presa d’impronta questa è inviata via web al Laboratorio Odontotecnico che la può visualizzare nel giro di pochi minuti.

L’accuratezza e precisione assicurata dai dispositivi digitali di ultima generazione garantisce la piena aderenza della corona finale alle specifiche esigenze del paziente, assicurando una più alta qualità della protesi e miglior aderenza. I nuovi scanner consentono all’odontoiatra di vedere i denti come in una fotografia così da riprodurne anche il colore e le sfumature.

Accanto all’impronta digitale, anche la chirurgia implantare guidata garantisce maggiore precisione e comfort al paziente. Grazie a particolari software si possono sovrapporre le immagini della bocca (denti e mucose) rilevate con lo scanner intra-orale alle immagini radiografiche della TAC dei mascellari. Questo consente di prevedere a priori la posizione degli impianti ed il loro diametro e lunghezza. L’intervento, quindi, è effettuato senza dover incidere e rimuovere i tessuti molli (“gengive”), inserendo gli impianti con una serie di rapidi passaggi guidati da una dima chirurgica confezionata ad hoc per il paziente. Questo si traduce in un post-operatorio più sereno, senza gonfiore e dolore. Conoscere a priori l’esatta posizione ed il tipo di impianto che verrà inserito consente anche di costruire, senza ulteriori impronte, una protesi provvisoria che potrà essere inserita (in caso di necessità), immediatamente dopo l’intervento di implantologia. Questa protesi provvisoria consentirà al paziente di riprendere la propria vita lavorativa e sociale in sole 3-4 ore.

Informazioni e prenotazioni

Centro odontoiatrico – Humanitas Mater Domini

Tel. 0331 476336

Email: odontoiatria@materdomini.it

Centro odontoiatrico – Humanitas Medical Care Arese

Tel. 02 83456751

Email: odontoiatria.arese@mc.humanitas.it

Centro odontoiatrico – Humanitas Medical Care Lainate

Tel. 02 83458844

Email: odontoiatria.lainate@materdomini.it