La Radiologia di Humanitas Mater Domini  si sviluppa su una superficie di oltre 600 mq.

All’interno dei nuovi spazi, moderni e funzionali, sono state collocate apparecchiature di ultima generazione in grado di soddisfare non solo la richiesta degli esami più comuni, ma anche di prestazioni altamente specialistiche come la risonanza magnetica della mammella, la colonscopia virtuale e la TC coronarica.

Il reparto dispone di 2 apparecchiature di risonanza magnetica ad alto campo, 1 TAC multistrato, 1 sala di radiodiagnostica digitale diretta e 1 che ospita un impianto radiologico telecomandato, MOC, ortopantomografo e 2 sale ecografiche.
Le nuove apparecchiature sono dotate dei più moderni sistemi di contenimento della dose radiante e di nuove tecnologie che permettono di ridurre il più possibile gli sforzi di collaborazione da parte dei pazienti.

Completa l’offerta un’area dedicata alla Senologia. Nell’ambito della diagnostica senologica, oltre a 1 sala ecografica, il Servizio di Diagnostica per Immagini é attualmente il primo nella provincia di Varese e tra i pochi in Italia a disporre della mammografia digitale con tomositesi, ultima novità in tema di prevenzione.

La tecnologia

TAC 64 Multistrato con filtro per la riduzione di radiazioni: dal 20% al 50% in meno rispetto alla precedente generazione

L’utilizzo di particolari filtri di ricostruzione (filtri iterattivi) assicura TAC di alta qualità, con un risparmio della dose di radiazioni al paziente fino al 50% rispetto alle apparecchiature della precedente generazione.

Con tale apparecchiatura vengono eseguiti, oltre ai tradizionali studi TAC (neuro, body, articolari), anche studi avanzati quali quelli vascolari (aorta, tronchi sovraortici, vasi arteriosi e venosi in generale), la cardioTAC (studio del cuore e delle coronarie)la colonscopia virtuale (o ColonTAC, studio del colon), lo studio di fistole e dell’intestino tenue.

Una sezione particolare è dedicata allo studio delle arcate dentarie (Dentalscan) con mascherine chirurgiche predisposte dall’odontoiatra ed utilizzando protocolli ad hoc sempre aggiornati in funzione delle esigenze.

Risonanza Magnetica

Con le due apparecchiature di risonanza magnetica ad alto campo si eseguono studi tradizionali neuro e articolari.

Si effettuano, inoltre, esami vascolari, del torace, dell’addome superiore ed inferiore oltre a studi avanzati come quello dell’intestino tenue e della mammella (particolarmente indicato per la stadiazione di tumori multicentrici e multifocali), lo studio di cicatrici, di seni densi in pazienti con familiarità e lo studio di protesi mammarie.

Vi è anche una consolidata esperienza nello studio delle angiodisplasie e delle malformazioni artero-venose in generale.

Maggior sicurezza nello studio del seno con il Mammografo digitale diretto con tomosintesi

Questa recentissima apparecchiatura consente di effettuare, oltre alla classica mammografiastudi tridimensionali e millimetrici della mammella grazie all’utilizzo della tomosintesi con una migliore qualità ed una riduzione della dose rispetto ai sistemi precedenti. Ciò consente di individuare lesioni del parenchima (tessuto) mammario che potrebbero “sfuggire” con la mammografia tradizionale (maggior sensibilità della metodica) e di risolvere un maggior numero di dubbi legati alla densità del seno ed a particolari difficoltà interpretative (specificità della metodica).

Radiologia: sistemi wireless che facilitano l’esecuzione degli esami per i pazienti con problemi di mobilità

L’area Radiologica dispone di due apparecchiature digitali dirette (DR – evoluzione del precedente sistema digitale indiretto CR) per l’esecuzione di esami scheletrici, del torace e contrastografici (transito esofageoapparato digerenteurografie, ecc).

Le apparecchiature in dotazione consentono, oltre ad una ulteriore riduzione della dose rispetto al sistema CR, un maggior conforto per il paziente anche con problemi di mobilità, grazie all’utilizzo di sistemi wireless (senza fili, come le moderne reti internet) che offrono maggiori possibilità al tecnico radiologo circa il posizionamento del detettore (studi in barella e in carozzina).

Si effettuano, oltre agli esami già menzionati, radiografie della colonna in ortostatismo su unico radiogramma per la valutazione della scoliosi, radiografie della colonnadel bacinodegli arti inferiori e dei piedi sotto carico.