Che cos’è la TAC o TC dell’arcata dentaria?

La TAC denti è lo studio TAC di una o di tutte e due le arcate dentarie (superiore e inferiore).

L’esame dura pochi minuti, ma è importante la collaborazione del paziente che deve mantenere il capo assolutamente fermo.

La TAC denti o dell’arcata dentaria, infatti, prevede uno studio dell’osso mandibolare e/o mascellare con uno spessore di 1 mm (a volte inferiore). Il movimento del paziente potrebbe far “perdere” alcune immagini.

A cosa serve la TAC ai denti?

La TAC denti o dell’arcata dentaria viene eseguita soprattutto per valutare la posizione dei denti del giudizio (ottavi) prima della loro estrazione, lo spessore e lo stato dell’osso prima del posizionamento di impianti, lo studio di denti inclusi che faticano a crescere regolarmente.

Informazioni Utili

Prestazioni S.S.N.: l’assenza dell’impegnativa preclude l’esecuzione della prestazione. Si ricorda che il medico di medicina generale è tenuto a scrivere sull’impegnativa: nome, cognome ed età dell’assistito, codice fiscale, prestazione richiesta, quesito diagnostico, indicazione di eventuali esenzioni e livello d’urgenza.

Prestazioni PRIVATE: l’assenza della prescrizione medica di uno specialista preclude l’esecuzione della prestazione.

N.B.

Il giorno dell’esame il paziente deve ricordarsi di portare con sè i precedenti esami radiologici (Radiografie, Tac, Risonanze, Ecografie, Visite, ecc.), anche se eseguiti in altra sede.

Durata dell’esame

TAC arcata dentaria superiore o inferiore: 5 minuti

TAC arcata dentaria completa: 10 minuti

Norme di preparazione

Non è prevista alcuna norma di preparazione.

Domande Frequenti (F.A.Q.)

Che differenza c’è tra la panoramica dentale e la TAC dell’arcata dentaria?

La panoramica dentale o ortopantomografia è uno studio dell’arcata in due dimensioni e su un solo piano (quello frontale), mentre la TAC o TC consente lo studio nei tre piani dello spazio e successivamente le ricostruzioni in tre dimensioni (3D).

La TAC denti o dell’arcata dentaria ha una dose di radiazioni superiore rispetto a una panoramica dentale o ortopantomografia?

Sì. Le dosi utilizzate pur essendo inferiori rispetto a quelle degli anni ’90 e pur possedendo la nostra apparecchiatura dei filtri che consentono una riduzione della dose fino al 50% si consiglia di effettuare unicamente lo studio dell’arcata che presenta dei problemi. Ad esempio se si devono valutare i denti del giudizio dell’arcata inferiore è inutile eseguire lo studio di quella superiore.

Perché, generalmente, prima di posizionare un impianto si esegue una TAC denti o dell’arcata dentaria?

Perché sulle immagini fornite dalla TAC è possibile fare delle misurazioni precise in modo tale che l’odontoiatra può decidere la corretta lunghezza dell’impianto da inserire senza il rischio di andare oltre il canale mandibolare (arcata inferiore) o il seno mascellare (arcata superiore).

Il mio dentista mi ha fornito una mascherina: cosa devo fare?

Deve portarla perché dovrà posizionarla in bocca prima dell’esecuzione dell’esame. Tale mascherina, infatti, serve al suo odontoiatra per essere più preciso nel posizionare gli impianti.