Che cos’é il Tilt Test?

Il Tilt Test è un esame che valuta il comportamento della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca, mentre il paziente é disteso su di un lettino inclinato. In queste condizioni, in un paziente predisposto, possono attivarsi delle reazioni mediate dalle fibre nervose presenti nel cuore e su cui l’individuo non ha controllo, che portano ad una riduzione della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa. I parametri vengono valutati continuamente mediante un elettrocardiografo ed un misuratore di pressione.

Il Tilt Test termina dopo il tempo di osservazione previsto (solitamente 40 minuti) o a seguito della comparsa del sintomo (svenimento). Durante l’esame possono essere somministrati dei farmaci per via sub-linguale o endovenosa al fine di potenziare l’effetto della posizione inclinata.

A cosa serve l’esame del Tilt Test?

Il Tilt Test solitamente è eseguito in pazienti che presentano svenimenti possibilmente causati da questo tipo di meccanismo (sincope neuro-mediata).

Informazioni Utili

Per le prestazioni convenzionate con il S.S.N., si ricorda che il medico di medicina generale è tenuto a scrivere sull’impegnativa: nome, cognome ed età dell’assistito, codice fiscale, la la prestazione richiesta, il quesito diagnostico, l’indicazione di eventuali esenzioni e l’urgenza.

Durata dell’esame: 45 minuti

Norme di preparazione al Tilt Test

Rimanere a digiuno dalle ore 22.00 del giorno precedente la data di esecuzione dell’esame.
È necessario che il paziente sia accompagnato da una persona.

Prima dell’esecuzione dell’esame é importante comunicare, se presenti, eventuali stati morbosi coesistenti tra cui:

  • diabete mellito
  • ipertrofia prostatica benigna
  • glaucoma

L’esame viene eseguito a paziente digiuno da almeno 3 ore. La sospensione di una eventuale terapia è a discrezione del medico che richiede l’esame.