Che cos’è il Naprossene?

Si tratta di un antinfiammatorio non steroideo (Fans) e può essere consigliato per alleviare il dolore, la sensibilità al tatto, il gonfiore e la rigidità collegate all’artrosi, all’artrite reumatoide, all’artrite giovanile e alla spondilite anchilosante. Il Naprossene, come tutti i Fans, agisce bloccando la produzione delle Prostaglandine, molecole incluse nei processi infiammatori.

A cosa serve il Naprossene?

Il Naprossene è utilizzato nella terapia del dolore collegato alla borsite, alla tendinite, all’artrite provocata dalla gotta e ad altre tipologie di sindromi dolorose, compresi i dolori mestruali.

I medicinali da banco a base di Naprossene possono invece essere presi per ostacolare dolore alla testa, dolori muscolari, dolori atritici, dolori mestruali, mal di denti, mal di schiena e per abbassare la febbre o ostacolare i sintomi del raffreddore.

Come si prende il Naprossene?

Il Naprossene può essere assunto per via orale in forma di pastiglie, compresse a rilascio ritardato, pastiglie a rilascio prolungato e sospensione per uso orale. La posologia delle compresse a rilascio è di solito di una dose al dì, però può aumentare a due dosi al giorno in presenza di artrite e a tre dosi in presenza di gotta.

Quando utilizzato per curare sindromi dolorose acute si può somministrare al bisogno ogni 6-8 ore.

I farmaci da banco a base di Naprossene dovrebbero essere somministrato dopo aver mangiato in maniera da evitare che provochino nausea.

Effetti collaterali del Naprossene

L’assunzione di Fans fa crescere il pericolo di eventi cardiovascolari, ulcere ed emorragie gastrointestinali.

Tra gli eventuali effetti collaterali del Naprossene troviamo anche:

  • costipazione
  • diarrea
  • gas nello stomaco
  • sete eccessiva
  • dolore alla testa
  • capogiri
  • sensazione di testa leggera
  • sonnolenza
  • insonnia
  • bruciore o pizzicore a braccia o gambe
  • sintomi del raffreddore
  • acufeni
  • problemi di udito

È fondamentale avvertire immediatamente il medico nell’eventualità in cui l’assunzione del medicinale provochi:

  • disturbi alla vista
  • sensazione di avere la pastiglia incastrata in gola
  • incremento di peso
  • dolore alla gola, febbre, brividi e altri sintomi di infezione
  • vesciche
  • rash cutanei
  • arrossamenti cutanei
  • prurito
  • orticaria
  • gonfiore di occhi, viso, labbra, lingua, gola, braccia, mani, piedi, caviglie o polpacci
  • problemi a respirare
  • problemi a deglutire
  • secchezza della bocca
  • stanchezza eccessiva
  • male alla parte alta destra dell’addome
  • nausea
  • ittero
  • sintomi simil-influenzali
  • lividi o macchie violacee sotto la cute
  • tachicardia
  • urina torbida
  • urina incolore
  • sangue nelle urine
  • dolore alla schiena
  • minzione difficoltosa o dolorosa
  • perdita dell’appetito
  • confusione

Controindicazioni e avvertenze sull’utilizzo del Naprossene

Il Naprossene non deve essere somministrato immediatamente prima o immediatamente dopo un intervento di bypass coronarico.

Non deve inoltre essere preso in combinazione con altri antidolorifici.

Il Naprossene può ostacolare la capacità di guidare o di manovrare macchinari pericolosi. La sonnolenza provocata dal medicinale può venire accentuata dagli alcolici.

Prima di prendere Naprossene è fondamentale avvertire il dottore:

  • di allergie al principio attivo o ad altri Fans, a ogni medicinale antidolorifico o antipiretico o a ogni altro farmaco;
  • dei farmaci, dei fitoterapici e degli integratori presi, ricordando di citare nello specifico ACE-inibitori, antagonisti del recettore dell’angiotensina II, betabloccanti, diuretici, Litio, antidiabetici, Metotressato, Probenecid, SSRI, sulfamidici e Warfarin;
  • se si deve rispettare una dieta a basso contenuto di sodio;
  • se si soffre (o si è sofferto) di asma (principalmente se collegata a frequente naso chiuso o che cola o a polipi nasali), anemia o patologie renali o epatiche;
  • in presenza di gravidanza o allattamento.

È meglio avvertire chirurghi e dentisti di una cura in corso con Naprossene.