Alleviano il dolore, riducono l’infiammazione e stimolano la riparazione di ossa e tendini, permettendo una più rapida ripresa delle proprie attività.

Sono le onde d’urto, una terapia non invasiva, ma molto efficace per il trattamento anche di alcune comuni lesioni e patologie a tendini e ossa. In particolare: periartriti (infiammazione dei tessuti che circondano l’articolazione), epicondiliti (gomito del tennista), tendiniti del ginocchio e del tendine d’Achille, fascite plantare (talloniti o speroni calcaneari), stiramenti e contratture muscolari, mancato consolidamento delle fratture, ecc.

Ne parliamo con il dottor Vittorio Da Pieve, specialista in Fisiatria di Humanitas Mater Domini.

Che cosa sono le onde d’urto?

Le onde d’urto sono onde di acustiche (impulsi sonori, di natura meccanica) ad alta energia, prodotte da appositi generatori, in grado di propagarsi nei tessuti, in sequenza rapida e ripetuta. A livello microscopico, la stimolazione con le onde d’urto è paragonabile a una sorta di “micromassaggio” profondo su tessuti e cellule, che induce queste ultime a produrre sostanze ad azione antinfiammatoria e fattori di crescita, che stimolano la rigenerazione dei tessuti.

Quali sono i benefici delle onde d’urto?

Il trattamento con onde d’urto ha proprietà antidolorifiche, antinfiammatorie,“anti-gonfiore” e stimola la riparazione dei tessuti (es. rigenerazione cutanea). Per questo motivo, è efficace anche nella guarigione di ulcere, ferite e piaghe.

Le onde d’urto sono dolorose?

Le onde d’urto sono invasive e, generalmente, sono ben tollerate. Se il paziente dovesse avvertire del fastidio, è comunque possibile dosare l’intensità dell’energia affinché il trattamento sia meglio tollerato, pur restando comunque efficace.

Come si svolge e quanto dura una seduta di onde d’urto?

Il paziente viene fatto accomodare in posizione supina o seduta, sotto costante e diretto controllo dello specialista. Il trattamento con le onde d’urto dura dai 3 ai 10 minuti, in funzione della zona da trattare.


Ulteriori approfondimenti? Consulta l’attività dell’Ambulatorio di Fisiatria di Humanitas Mater Domini.