Che cos’é il test da sforzo (o test ergometrico)?

Il test da sforzo (o test ergometrico) è un esame durante il quale l’elettrocardiogramma viene continuamente registrato mentre il paziente esegue uno sforzo controllato e di intensità graduale (pedalando su di una speciale cyclette o camminando su una pedana inclinata).

Lo sforzo, producendo un aumento della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa, determina una maggiore richiesta di sangue da parte del cuore.

A cosa serve il test da sforzo?

Il test da sforzo (o testo ergometrico) serve per valutare eventuali disturbi e/o modificazioni dell’elettrocardiogramma prodotti dallo sforzo. Nei pazienti con cardiopatia ischemica nota o sospetta, fornisce principalmente informazioni riguardo il corretto flusso di sangue attraverso i vasi che irrorano il cuore (coronarie).

In ambito aritmologico, l’esame é utile per valutare il comportamento della frequenza cardiaca, della conduzione atrio-ventricolare e di eventuali aritmie atriali o ventricolari durante sforzo.

Come si esegue il test da sforzo?

Sul petto del paziente vengono applicati degli elettrodi, ossia piccoli dischi metallici collegati a fili connessi a loro volta a un monitor, sul quale vengono visualizzati i battiti del cuore. Il paziente viene poi invitato a pedalare su una cyclette o a camminare su una pedana inclinata, mentre il cardiologo tiene sotto controllo le reazioni del suo cuore.

Informazioni Utili

Prestazioni S.S.N.: l’assenza dell’impegnativa preclude l’esecuzione della prestazione. Si ricorda che il medico di medicina generale è tenuto a scrivere sull’impegnativa: nome, cognome ed età dell’assistito, codice fiscale, prestazione richiesta, quesito diagnostico, indicazione di eventuali esenzioni e livello d’urgenza.

Prestazioni PRIVATE: non è obbligatorio essere in possesso della prescrizione medica di uno specialista, ma è comunque consigliabile.

Durata dell’esame: 20 minuti

Norme di preparazione al test da sforzo

Non è prevista alcuna norma di preparazione.

L’esame viene eseguito a paziente digiuno da almeno 3 ore. Il paziente non deve aver assunto the o caffè o aver fumato nel giorno dell’esame. La sospensione di una eventuale terapia è a discrezione del medico che richiede l’esame. E’ consigliabile un abbigliamento adatto all’esecuzione di un esercizio fisico.

Attenzione

In Humanitas Mater Domini non è possibile eseguire il test da sforzo a pazienti con peso corporeo superiore ai 120 Kg.