Ecografia TransnasaleChe cos’è l’ecografia transanorettale a 360°?

L’ecografia transanale è una metodica diagnostica eseguita utilizzando una sonda lunga e sottile inserita dall’ano fino a percorrere tutto il retto (circa 13-15 cm) ed in grado di emettere onde acustiche di diversa frequenza.Attraverso l’esame è possibile registrare immagini delle strutture anatomiche dell’ano e del retto attorniati dalle fasce muscolari e legamentose che li sorreggono. Così come si è in grado di osservare vagina, utero o prostata e ricostruire spazialmente l’anatomia del paziente e le eventuali lesioni.

A volte si confonde l’ecografia transanorettale a 360° con altre ecografie transrettali, come ad esempio quella eseguita dagli specialisti ginecologi o urologi, che però utilizzano sonde che non permettono di vedere in profondità ed a 360° le strutture annesse.

A cosa serve l’ecografia transanale?

L’ecografia transanorettale a 360° è utilizzata per lo studio delle malattie benigne anorettali:

Con la stessa strumentazione è, inoltre, possibile studiare le neoplasie dell’ano e del retto e stabilire:

  • il grado di infiltrazione della neoplasia rispetto alla parete rettale, il mesoretto (tessuti che circondano il retto), i muscoli sfinterici e gli organi contigui
  • la presenza di linfoadenopatie mesorettali sospette per metastasi
  • la distanza minima e massima del tumore dal margine anale
  • la precisa localizzazione del tumore rispetto all’ampolla rettale
  • sintetizzare con una classificazione specifica il grado di malattia in esame
  • dare indicazioni su quale tipo di approccio diagnostico-terapeutico intraprendere, ossia, richiedere indagini complementari, utilizzare la chirurgia tradizionale oppure la microchirurgia endoscopica transanale (TEM) od, ancora, se procedere alla chemio-radioterapia preoperatoria.

Informazioni Utili

Prestazioni S.S.N.: l’assenza dell’impegnativa preclude l’esecuzione della prestazione. Si ricorda che il medico di medicina generale è tenuto a scrivere sull’impegnativa: nome, cognome, età e codice fiscale dell’assistito, prestazione richiesta, quesito diagnostico, indicazione di eventuali esenzioni e livello d’urgenza.

Prestazioni PRIVATE: non è obbligatorio essere in possesso della prescrizione medica di uno specialista, ma è comunque consigliabile.

Durata dell’esame: 20 minuti

Norme di preparazione

  • Per gli esami effettuati al mattino: eseguire un clistere di pulizia da 200 ml la sera precedente l’esame ed un secondo clistere da 200 ml 2 ore prima dell’esame.
  • Per gli esami effettuati al pomeriggio: eseguire un clistere di pulizia al mattino e uno 2 ore prima dell’esame

Non è necessario il digiuno. È quindi possibile fare colazione o pranzare.

Domande Frequenti (F.A.Q.)

L’ecografia transanale a 360° è doloroso?

Generalmente, pur essendo una procedura invasiva, l’ecografia transanale non è un esame doloroso.

I casi in cui il paziente può avvertire dolore sono quando, per effetto di malattie stenosanti, si riduce il diametro del viscere, limitando il passaggio della sonda oppure nel momento in cui esiste una contrattura dei muscoli sfinterici sostenuta da ragadi anali croniche. Se non si riesce ad introdurre lo strumento, nulla vieta di interrompere la procedura od eseguirla in sedazione profonda.Nei casi di fistola perianale che secerne pus può essere necessario iniettare, attraverso il buchino presente sulla cute, una soluzione di acqua ossigenata per studiare il tragitto della fistola stessa verso l’origine anale: la procedura è fastidiosa ma tollerabile.

Chi esegue l’ecografia a 360°?

La procedura viene eseguita da un chirurgo che si dedica alla coloproctologia (branca della chirurgia che studia le malattie benigne e maligne del colon-retto).

 

Questo testo è stato redatto dagli specialisti di Humanitas Mater Domini. Nessuna parte di esso può essere in alcun modo riprodotta per terze parti o da queste utilizzata.

Autore: Luca Spreafico, Ambulatorio di Proctologia