Le feste si avvicinano e con loro anche i pranzi e i cenoni con parenti e amici: panettoni, pandori, dolci candidi e cibi elaborati, ogni anno imbandiscono le tavole natalizie di milioni di italiani che non vogliono rinunciare alle tradizioni culinarie e a momenti di convivialità.

Per chi è attento alla linea e non vuole vanificare gli sforzi fatti durante l’anno, la dottoressa Elisabetta Macorsini, biologa nutrizionista di Humanitas Mater Domini e Humanitas Medical Care di Arese, suggerisce alcuni segreti da seguire durante le feste, per godere delle prelibatezze natalizie senza sensi di colpa.

Attenzione a zucchero, sale e niente bibite gassate

Cercate di ridurre le dosi di zucchero, sale ed eliminate tutti quegli alimenti che ne nascondono al proprio interno un’alta percentuale. Cosa vuol dire?
Evitare le bibite gassate o i succhi di frutta confezionati. Unica eccezione devono essere al 100% di frutta.
Limitate lo zucchero nel tè e caffè, nella macedonia o nei prodotti conservati o confezionati. Cercate di eliminare anche la consueta caramellina o cioccolatino offerto al bar con il caffè: sono piccolezze che alla fine del mese hanno un peso.

A colazione evitare i dolci delle feste

Non prendete l’abitudine di fare colazione con i dolci avanzati.
Pandori, panettoni e biscotti al pan di zenzero dei giorni precedenti possono far cadere in tentazione anche i più attenti alla linea. Meglio  una colazione sana ed equilibrata.

No ai prodotti da forno prima dei pasti

Cercate di evitare pane, focacce, pizzette e grissini prima del pasto vero e proprio. Se siete a casa e non riuscite a non stuzzicare qualcosa prima dei pasti, optate per delle crudité di verdure.

Mai scordare l’attività fisica

Che sia una camminata veloce, un giro in bicicletta, una corsa o un po’ di nuoto, l’importante è incrementare l’attività fisica aerobica per contrastare la quantità eccessiva di grassi, zuccheri, proteine e carboidrati assunti durante le festività.