Che cos’é e a cosa serve l’ecocardiogramma per lo studio delle velocità di flusso nei principali vasi coronarici?

Mediante l’Ecocardiografia doppler transtoracica (Eco cuore normale) è possibile studiare le velocità di flusso all’interno delle coronarie più importanti dal punto di vista prognostico, ossia tronco comune coronarico e interventricolare anteriore. Generalmente la coronaria destra ed il circonflesso non possono essere visualizzate tramite questo esame.

Elevate velocità significano, di solito, restringimenti coronarici (stenosi) e quindi necessità di ulteriori accertamenti (TAC coronarica o coronarografia).

Informazioni Utili

Per le prestazioni convenzionate con il S.S.N., si ricorda che il medico di medicina generale é tenuto a scrivere sull’impegnativa: nome, cognome ed età dell’assistito, codice fiscale, la prestazione richiesta, il quesito diagnostico, l’indicazione di eventuali esenzioni e l’urgenza.

N.B.

Per eseguire questo esame è importante che il paziente porti tutta la documentazione cardiologica in suo possesso.

Norme di preparazione

Non è prevista alcuna norma di preparazione.

Durata dell’esame

30 minuti

Domande Frequenti (F.A.Q.)

Come avviene l’ecocardiogramma per lo studio delle velocità di flusso nei principali vasi coronarici?

Questo esame si svolge esattamente come un ecocardiogramma normale.
Non richiede nessun tipo di preparazione e non ha nessun effetto collaterale. Per tale motivo, può essere ripetuto più volte nello stesso paziente senza nessuna complicanza.

Chi deve essere sottoposto a questo esame?

L’ecocardiogramma per lo studio delle velocità di flusso nei principali vasi coronarici è indicato per i pazienti che hanno una sospetta malattia del tronco comune della interventricolare anteriore, che hanno già eseguito procedure di stent o angioplastica in tale sede, o che hanno stenosi note delle quali si desidera seguire l’andamento.