L’Isotretinoina viene utilizzata per trattare forme gravi di acne che non migliorano con altre terapie.

Che cos’è l’isotretinoina?

L’Isotretinoina è un derivato della vitamina A. Riduce la produzione di sebo della pelle e ne cambia la composizione. Inoltre, previene un’eccessiva cheratinizzazione della cute, evitando che i follicoli dei peli vengano bloccati.

Come si assume l’Isotretinoina?

L’Isotretinoina può essere somministrata per via orale (in genere sotto forma di capsule) oppure, in casi meno gravi, per via topica (sotto forma di prodotti da applicare direttamente sulla pelle).

Alcune tipologie per l’uso orale potrebbero richiedere l’assunzione a stomaco pieno.

Effetti collaterali dell’Isotretinoina

L’Isotretinoina è un teratogeno: è in grado di provocare malformazioni del feto. Non deve essere assunto durante la gravidanza, durante l’allattamento o se si sta cercando di avere un bambino. Inoltre, può causare improvvisi cali della visione notturna, intolleranza all’uso delle lenti a contatto, far screpolare le labbra, aumentare la sensibilità al sole, indebolire le ossa e influenzare il contenuto di glucosio del sangue.

Fra gli altri suoi possibili effetti collaterali sono inclusi:

  • capogiri
  • sonnolenza
  • secchezza oculare
  • secchezza delle fauci
  • secchezza cutanea
  • naso secco e sanguinamento dal naso
  • mal di testa
  • temporaneo peggioramento dell’acne

È importante contattare subito un medico nel caso in cui l’uso dell’isotretinoina scateni:

  • eruzione cutanea
  • orticaria
  • prurito
  • difficoltà respiratorie
  • sensazione di oppressione al petto
  • gonfiore di bocca, volto, labbra o lingua
  • aumento dei peli superflui
  • sanguinamento, arrossamento o gonfiore alle gengive
  • dolore alle ossa
  • cambiamenti nella quantità di urina prodotta
  • dolore al petto
  • urine scure
  • deglutizione dolorosa o difficoltosa
  • sete eccessiva
  • svenimenti
  • battito cardiaco accelerato
  • problemi d’udito o fastidiosi disturbi uditivi
  • dolori alle articolazioni o alla schiena
  • dolore o debolezza muscolare
  • nausea
  • ustioni solari
  • problemi psicologici o psichiatrici
  • lividi o macchie rosse su braccia o gambe
  • desquamazione, pelle arrossata, gonfiori cutanei o vesciche
  • convulsioni
  • forti mal di testa
  • fiato corto
  • dolore o sensibilità gastrica
  • istinto suicida
  • ghiandole gonfie
  • pressione agli occhi, nausea, vomito, problemi alla vista
  • febbre, brividi o mal di gola
  • sintomi di un ictus
  • grave mal di stomaco o di schiena, a volte abbinato a nausea o vomito
  • gravi sintomi gastrointestinali
  • senso di oppressione ai polmoni
  • emorragie
  • cambiamenti nella voce
  • colorazione giallastra della pelle

Avvertenze sull’utilizzo dell’Isotretinoina

L’Isotretinoina può compromettere le capacità di guidare o di manovrare macchinari pericolosi, soprattutto se assunta insieme a bevande alcoliche o ad altri medicinali. Inoltre, può compromettere l’efficacia della cosiddetta “minipillola” anticoncezionale.

L’Isotretinoina non deve essere assunta con Tetracicline o farmaci derivati dalla vitamina A. Prima di iniziare il trattamento è inoltre importante informare il medico:

  • di eventuali allergie al principio attivo, ai suoi eccipienti, ad altri farmaci o a qualsiasi alimento
  • dei medicinali, dei fitoterapici e degli integratori assunti, in particolare farmaci che possono indebolire le ossa (ad esempio corticosteroidi o anticonvulsivanti), Tetracicline, Iperico, farmaci derivati dalla vitamina A o una pillola anticoncezionale a base di soli progestinici (minipillola);
  • se si soffre (o si ha sofferto) o si ha una storia familiare di problemi mentali o disturbi dell’umore, asma, diabete, colesterolo o trigliceridi alti, malattie cardiache, problemi al fegato, osteoporosi o altri problemi alle ossa, disturbi dell’alimentazione, problemi all’udito, disturbi gastrointestinali o al pancreas o ciclo mestruale irregolare;
  • in caso di gravidanza o di allattamento al seno.