Un’anca libera dal dolore, forte e mobile abbastanza da consentire una normale funzione ed attività, è oggi un traguardo raggiungibile dal paziente.

Il dolore cronico all’articolazione dell’anca può invalidare persone di ogni età, rendendo difficile e doloroso anche semplicemente camminare.

Uno dei principali motivi del dolore deriva dalla perdita della normale congruenza delle superfici articolari, con abrasioni a carico del rivestimento cartilagineo, la cui funzione è proprio rendere levigate e scorrevoli tali superfici. Molteplici patologie possono condurre a tale situazione: la più comune e frequente è l’artrosi in senso lato, che comprende le forme di probabile origine meccanica (conseguenti ad alterazioni strutturali congenite), le forme degenerative (coxartrosi idiopatica) e le forme acquisite (necrosi ischemiche, traumi, osteoporosi, ecc.).

Altre frequenti cause sono le artriti infiammatorie (artrite reumatoide, psoriasica, ecc.).

La Diagnosi

Dopo un accurato esame clinico – anamnestico, supportato da esami strumentali, si arriva alla diagnosi.

Tra gli esami di fondamentale utilità ricordiamo:

Ulteriori esami come la TAC e la Risonanza Magnetica (RM) possono, in casi specifici, risultare di aiuto per giungere alla diagnosi.

I Trattamenti

Per maggiori informazioni, consulta l’attività clinica e i medici dell’Area Ortopedica di Humanitas Mater Domini.