L’astenia è una situazione che si presenta con uno stato di debolezza generalizzato causato dalla diminuzione o alla perdita della forza muscolare, con facile affaticamento ed insufficiente reazione agli stimoli. Lo stato di stanchezza non è causato da lavori o sforzi fatti (anche se peggiorano la condizione dell’organismo) e non sparisce a riposo. Può avere origine psichica (succede nel 50% delle situazioni, principalmente in persone ansiose o depresse) o fisica (e dipendere, quindi, dalla presenza di altre malattie).

Quali patologie si possono collegare all’astenia?

Le malattie che si possono collegare all’astenia sono le seguenti:

Acidosi metabolica

Acromegalia

Allergie respiratorie

Amiloidosi

Anemia

Angina pectoris

Ansia

Apnee notturne

Artrite

Artrite reumatoide

Aterosclerosi

BPCO

Cancro al colon

Celiachia

Cirrosi biliare primitiva

Cirrosi epatica

Colite

Colite ulcerosa

Coronaropatia

Depressione

Disturbi psichici

Enfisema

Epatite

Eritema solare

Gastroenterite

Gastroenterite virale

Infarto miocardico

Influenza

Insufficienza renale

Insufficienza surrenalica

Intolleranza al lattosio

Intolleranze alimentari

Intossicazione da monossido di carbonio

Iperparatiroidismo

Ipertiroidismo

Ipogonadismo maschile

Ipotiroidismo

Leucemia

Lupus eritematoso sistemico

Patologia da graffio di gatto

Patologia di Chagas

Patologia infiammatoria pelvica

Meningite

Miastenia gravis

Mononucleosi

Morbo di Addison

Morbo di Alzheimer

Morbo di Crohn

Morbo di Hashimoto

Morbo di Paget

Parotite

Policitemia vera

Polmonite

Rosolia

Sclerosi multipla

Sindrome premestruale

Tumore al fegato

Tumore al rene

Tumore allo stomaco

Tumore del colon-retto

Tumore dell’esofago

Tumore dell’ovaio

Ulcera gastrica

Si rammenta che questo non è un elenco completo e che è sempre meglio consigliarsi con il proprio dottore di fiducia, principalmente in situazioni di continuazione del problema.

Quali sono le soluzioni per l’astenia?

Solitamente l’astenia non viene curata direttamente, cioè tramite cura mirata, ma indirettamente, cioè mediante la soluzione della malattia che la causa.

Con l’astenia quando andare dal proprio dottore?

Nell’eventualità di diagnosi di una delle malattie collegate (consultare elenco malattie collegate).

 

Questo testo è stato redatto dagli specialisti di Humanitas Mater Domini.
Nessuna parte di esso può essere in alcun modo riprodotta per terze parti o da queste utilizzata.

Data di pubblicazione: 19/07/2017